blankInstagram ha bloccato l’hashtag #Sikh per mesi. Pare che sia solo un errore involontario. Sono molteplici gli errori commessi ultimamente da Instagram purtroppo, così come da Facebook, social entrambi di Zucherberg aspramente criticato per le scelte recenti.

L’hashtag è stato ora sbloccato sia su Facebook che su Instagram, in seguito alle lamentele degli utenti che non riuscivano ad usarlo in alcun modo. Anche l’hashtag BlackLivesMatter è stato bloccato pochi giorni fa. Instagram afferma sia solo un risultato dell’algoritmo anti-spam usato dalla piattaforma, probabilmente da rivedere affinché non si verifichino nuovamente episodi simili.

L’azienda non ha rilasciato molti dettagli ma ha dichiarato che si tratta di un errore che va avanti da mesi, da Marzo per l’esattezza. Dopo la richiesta degli utenti, Instagram ha pubblicato una serie di tweet in cui si è impegnato a non far succedere nulla di simile in futuro. “Grazie per la pazienza oggi. Abbiamo analizzato il problema e questi hashtag sono stati erroneamente bloccati il ​​7 marzo a seguito di un rapporto che è stato esaminato in modo impreciso dal nostro team”, ha dichiarato Instagram sulla sua pagina Twitter ufficiale.

Instagram blocca un hashtag per mesi, numerose le critiche degli utenti

L’ammettere che sia stato un errore comunque dovuto ad un team dell’azienda è ciò che ha fatto discutere. “Questo è un momento estremamente importante e doloroso per la comunità Sikh. Abbiamo progettato hashtag per consentire alle persone di riunirsi e condividere contenuti gli uni con gli altri. Non è mai nostra intenzione mettere a tacere le voci di questa comunità, stiamo facendo quanto necessario, quindi non succederà di nuovo”.

La questione è stata portata all’attenzione dallo scrittore Rupi Kaur, che ha notato le critiche già rivolte a Facebook per aver lasciato online e ben visibile il controverso post di Donald Trump. Adam Mosseri, amministratore delegato di Instagram, ha risposto a quel tweet dal suo account personale: “Non sono sicuro di cosa stia succedendo, ma ci stiamo lavorando”, ha scritto. Poco dopo, Instagram ha annunciato che il blocco era stato annullato sia sulla propria app che su Facebook.