Poste Italiane

Come tutti sappiamo, il web è un luogo variegato dove possiamo navigare ovunque e fare veramente di tutto. Proprio per questo motivo, nel web, possiamo anche trovare numerosi truffatori e hacker, che raggirano le persone in maniera sempre più semplice, anche in questo periodo di piena emergenza. Indirettamente, purtroppo, nel mondo delle truffe online è andata a finire anche Poste Italiane. I malintenzionati sfruttano il nome della società italiana per raggirare gli utenti che sono meno pratici in campo tecnologico. Ci sono vari metodi con i quali gli utenti vengono raggirati, vediamoli di seguito.

 

Poste Italiane: ecco i messaggi pericolosi con cui gli utenti vengono abbindolati

Purtroppo queste tipologie di truffe sono davvero frequenti. Molto spesso, quando c’è un tentativo di truffa, vengono inviati agli utenti delle e-mail al quanto sospette e degli SMS da numeri non convenzionali. Il tutto avviene in questo modo: i truffatori contattano le possibili vittime comunicando loro un blocco del conto. All’interno del messaggio c’è un link il quale si presenta utile per avere istruzioni per sbloccare il conto. Successivamente vi troverete in un sito web fake di Poste Italiane dove vi viene chiesto di inserire dati personali, che vi verranno successivamente rubati.

Abbiamo però dei modi validi per riconoscere i tentativi dei malintenzionati tramite i loro SMS:

  • bisogna fare molta attenzione all’oggetto del messaggio
  • Ricordare che Poste Italiane non effettua mai questo tipo di comunicazioni attraverso mail ed SMS
  • qualsiasi messaggio all’interno del quale sono richiesti i propri dati personali sono spesso tentativi di truffa