Samsung, Exynos, Exynos 1000, AMD, SoC, GPU

La partnership tra Samsung e AMD nata lo scorso anno, preannunciò un nuovo modo di concepire le GPU su smartphone. Le due aziende infatti hanno iniziato a collaborare per portare l’architettura RDNA anche sui SoC destinati al mondo mobile.

Inizialmente si pensava che il primo SoC frutto di questa collaborazione sarebbe stato l’Exynos 990, ma così non è stato. Stando alle nuove indiscrezioni, sembra che il nuovo punto di riferimento per il settore sarà il SoC Exynos 1000. Questo processore sarà realizzato da Samsung con processo produttivo a 5nm e potrà contare sulla GPU basata sulla tecnologia AMD.

Stando a quanto trapelato su ITHome, la nuova GPU RDNA sarebbe in grado di superare abbondantemente le prestazioni della GPU Adreno 650. Quest’ultima infatti è considerata come il punto di riferimento nel settore mobile in quanto parte del SoC Qualcomm snapdragon 865. I valori raggiunti da questa combinazione sono i più alti in assoluto, quindi comunemente è ritenta l’architettura più potente in circolazione.

Samsung e AMD sono pronti a stupire tutti

Tuttavia, il SoC Exynos 1000 e la GPU RDNA potrebbero presto togliere lo scettro alla soluzione Qualcomm. Infatti, i test apparsi su Geekbench lasciano pochi dubbi. Il confronto diretto tra le due GPU è totalmente a favore del binomio Samsung-AMD:

Test RDNA-Exynos Adreno 650 Incremento di performance
Manhattan 3.1 181.8 fps 123 fps + 48%
Aztec Normal 138.25 fps 53.5 fps + 158%
Aztec High 58 fps 20 fps + 190%

Il SoC Exynos 1000 dovrebbe essere annunciato da Samsung nella seconda metà dell’anno ma al momento non ci sono informazioni in merito. Difficilmente vedremo in azione questo SoC su uno smartphone di questa generazione in quanto i piani per la serie Galaxy Note20 potrebbero essere altri. Non resta però che aspettare ulteriori dettagli che certamente non tarderanno ad arrivare.