L’account Twitter di Facebook sembra essere stato violato da un noto gruppo di hacker qualche giorno fa. Apparso un post sul profilo Twitter ufficiale: “Anche Facebook è hackerabile ma almeno la loro sicurezza è migliore di quella di Twitter. Per migliorare la sicurezza dei tuoi account contattaci: contact @ o u r m i n e .org. Per i servizi di sicurezza visitare: o u r m i n e. org”.

Il post è stato rapidamente eliminato ma lo stesso messaggio è riapparso in pochi secondi altre due volte. Ourmine è un hacker/gruppo di sicurezza che ha precedentemente dirottato l’account Twitter di Jack Dorsey, amministratore delegato della società. Ha usato il suo accesso per pubblicare una serie di video di Vine che aveva creato usando l’account del fondatore della tecnologia su quell’app.

Facebook hackerato, Ourmine è entrato in possesso dell’account ufficialmente su Twitter posseduto dall’azienda

Il gruppo di hacker Ourmine ha anche rivendicato il merito di aver rimosso l’app estremamente popolare Pokemon Go nel 2016 e l’account Twitter di Netflix nello stesso anno. Altre vittime includono la NFL, Mark Zuckerberg, Wikileaks e Sundar Pichai, di Alphabet. Sono molteplici, dunque, le vittime di Ourmine, come potete notare non è di certo la prima volta e i loro attacchi interessano sempre persone/account di una certa importanza, ma non è detto che questi attacchi non potrebbe coinvolgere tutti noi in futuro in maniera più diretta.

Per evitare di mettere a rischio il proprio account ci sono alcuni accorgimenti da seguire che potrebbe aiutare o per lo meno rendere più difficile l’attacco e dar tempo di evitarlo del tutto. Tra le cose più importanti c’è senza dubbio la necessità di variare la propria password periodicamente e renderla il più complessa e meno scontata possibile. Inoltre, l’autenticazione a due fattori è a sua volta un ulteriore garanzia di maggior sicurezza.