rai

Il canone Rai ed il bollo auto hanno “sconvolto” tutti i contribuenti italiani con una brutta notizia, anche nel 2020 saranno effettivamente da pagare, andando difatti a contrastare e smentire l’ipotesi circolata in rete nel corso degli ultimi mesi, in cui si parlava di una abolizione a partire dall’anno corrente.

Come al solito vi raccomandiamo di non dare sempre credito alle notizie che leggete in internet, in quanto nella maggior parte dei casi si trattano di fake news bufale, pensate appositamente per attirare i click o per illudere la popolazione. Le due imposte citate nel nostro articolo, sfortunatamente non verranno abolite perché generano un gettito fiscale imprescindibile per lo Stato Italiano.

Il Canone Rai, la tassa di possesso di una apparecchiatura televisiva del valore di 100 euro annui (da versare tramite la bolletta dell’energia elettrica), garantisce un guadagno di 1,5 miliardi. Il bollo auto, la tassa di proprietà di un mezzo riscossa direttamente dalle Regioni, permette di guadagnare addirittura 6 miliardi di euro annui.

 

Bollo Auto e Canone Rai: ecco perchè non verranno aboliti

La somma delle due cifre, corrispondenti quindi a 7,5 miliardi di euro, porta un valore molto elevato ed importante per lo Stato, se considerata la situazione attuale. Ricordando il crescente debito pubblico, con alle spalle il timore di multe dall’Unione Europea o l’aumento dell’IVA sulle spalle dei contribuenti, è facile capire come l’Italia non possa assolutamente privarsi anche del guadagno di un singolo euro.

La realtà purtroppo è questa, difficilmente ne usciremo in tempi brevi, dobbiamo iniziare ad abituarci all’idea.