Wind

Il nuovo anno per gli utenti Wind si apre in maniera speculare rispetto ai precedenti mesi. Con la ricezione delle prime bollette del mese di Gennaio, tanti abbonati stanno scoprendo un’amara sorpresa. Il gestore di telefonia ha programmato l’ennesima tornata di rimodulazioni sui costi per quanto concerne alcuni profili attivi per le reti Fibra Ottica ed ADSL.

Wind, costi in aumento di due euro per Fibra ed ADSL

A partire dallo scorso 1 Gennaio, infatti, sono entrati in vigore i nuovi listini del provider arancione. In tal senso, alcuni utenti hanno trovato fatturazioni maggiorate per un totale di due euro rispetto a quelli che erano i precedenti costi mensili.

In maniera particolare hanno subito le modifiche sui costi i clienti con attive le promozioni 3Fiber, All inclusive Unlimited ed Infostrada Tutto Incluso. 

Anche se tutti i clienti di Wind sono stati avvisati in maniera preventiva dallo stesso gestore nel corso delle settimane trascorse, molte persone proprio in questi giorni stanno scoprendo la presenza di queste ulteriori rimodulazioni.

Essendo trascorso il termine ultimo del 1 Gennaio, gli utenti non possono più richiedere la disdetta senza penali del loro contratto come alternativa alla scelta unilaterale di Wind.

Le modifiche dei costi, come sottolineato, saranno valide solo e soltanto per gli abbonati di telefonia fissa. Per gli abbonati di telefonia mobile, ad ora, non sono previsti modifiche di tal genere. Ricordiamo, infine, come sempre da questo mese di Gennaio per la telefonia di casa, Wind propone ai tutti i clienti una fatturazione mensile e non più bimestrale.