abolizione bollo auto canone RAI

Sempre più spesso si è parlato dell’ipotetica abolizione di una delle due tasse più odiate dagli italiani: il Canone Rai e il bollo auto. I cittadini da numerosi anni infatti, ne richiedono l’abolizione ad alta voce, in quanto stufi di pagare inutili imposte allo Stato.

Partendo dalla notizia dell’abolizione del bollo auto, questa non è mai stata una delle cosiddette Fake News di cui il Web è pieno. Se ne è parlato molto però, a causa delle parole pronunciate da Luigi di Maio in un’intervista in cui si diceva intenzionato a cancellare per sempre la tassa, grazie proprio al recente abbassamento dello Spread in Italia.

La crisi di governo che ha colpito l’Italia ad Agosto però, ha congelato il tutto. Ad oggi la proposta sembra essere stata momentaneamente messa da parte, anche se lo Stato ha da poco annunciato il condono per tutti coloro che avevano debiti (anche sul pagamento del bollo auto) con il governo, per cifre inferiori ai 1000 €.

Per il Canone Rai il discorso è il medesimo. La tassa non si può eliminare in quanto porta nelle casse Statali ingenti quantità di denaro. La sua mancanza potrebbe essere un serio problema per l’intera economia nazionale.

Canone Rai e bollo auto: ci sono dei motivi per cui non possono essere abolite

Come definito sopra, le due tasse non possono essere cancellate a causa della mancanza di fondi che vi sarebbero a seguito dell’abolizione. Lo Stato deve lottare per la crescita inaspettata del debito pubblico, e per evitare l’aumento dell’IVA, occorre mantenere attive le due tasse sopracitate per recuperare fondi necessari per l’economia del nostro Paese.

Ad oggi si è visto che gli introiti delle due imposte superano i 7 miliardi di Euro annui. Per la precisione si ottengono ogni anno 1,3 miliardi di Euro a seguito della riscossione del Canone e oltre 6 invece, per il bollo auto. Allo Stato attuale delle cose è anche inutile sperare in abolizioni e cancellazioni.