postepayLe ultime truffe PostePay arrivano addirittura a svuotare i conti correnti dei poveri utenti che, periodicamente, si ritrovano a cercare di superare le difficoltà che la rete internet gli pone dinnanzi tutte le volte che accedono con un dispositivo mobile o fisso.

Nell’ultimo periodo stiamo assistendo ad un vero e proprio incremento dei tentativi di truffa ai danni dei consumatori, i pericoli giungono da tutte le parti, a partire proprio dai messaggi di posta elettronica. Il phishing è una piaga che attanaglia il mondo virtuale da ormai diversi anni, tutto ruota attorno all’invio/ricezione di una email truffaldina con mittente la propria azienda di riferimento. Il corpo del testo prevede un contenuto “preoccupante” ed in grado di invogliare il consumatore a premere un link interno, con la promessa di permettergli di riattivare l’account cambiare la password. La realtà è comunque ben diversa, assecondando quanto scritto andreste a tutti gli effetti a consegnare le credenziali direttamente nelle mani dei malviventi, con conseguente furto dei dati sensibili e svuotamento del conto corrente (il link a cui vi collegate sembra quello ufficiale, ma purtroppo non lo è).

 

PostePay: come proteggersi dalle continue truffe

Per proteggersi dalle truffe, Poste Italiane ha ideato un servizio di SMS alert che permette al consumatore di ricevere un SMS informativo tutte le volte che viene registrato un pagamento con la PostePay in suo possesso. Ciò non impedirà il furto dei dati sensibili, ma riuscirà a limitare le perdite e velocizzare il riconoscimento di una spesa non legata a sé stessi.