twitter-app-icon-ios-android-privacy
Twitter ha affermato di aver utilizzato numeri di telefono e indirizzi e-mail, forniti dagli utenti per impostare l’autenticazione a due fattori, per pubblicare annunci mirati. In una divulgazione martedì, il gigante dei social media ha dichiarato di non sapere quanti utenti sono stati colpiti. Il problema derivava dal programma di audience su misura della società. Esso consente alle aziende di indirizzare gli annunci pubblicitari sui propri elenchi di marketing, come numeri di telefono e indirizzi e-mail.

Twitter ha però scoperto che quando gli inserzionisti hanno caricato le loro liste di marketing, ha abbinato gli utenti di Twitter ai numeri di telefono e agli indirizzi e-mail inviati dagli utenti. La questione è stata risolta il 17 settembre.

Twitter ha già risolto il grave problema

L’autenticazione a due fattori è un’importante funzione di sicurezza. Esso rende molto più difficile per gli hacker violare gli account degli utenti. Sebbene alcuni utilizzino il loro numero di telefono come modo per ricevere codici, è un metodo che è stato a lungo vulnerabile all’intercettazione e agli attacchi di scambio SIM. Gli utenti dovrebbero invece passare all’autenticatore di Twitter basato su due fattori.

Twitter si trova nella stessa barca di Facebook. La piattaforma l’anno scorso è stata catturata mentre utilizzava i numeri di telefono e gli indirizzi email degli utenti, forniti a Facebook per proteggere i loro account, per pubblicità mirata.

La Federal Trade Commission ha multato il colosso del social network $ 5 miliardi all’inizio di quest’anno. Gli è stato proibito di usare i numeri di telefono ottenuti per la pubblicità. Da parte sua, Twitter ha dichiarato che il targeting degli annunci era “un errore” e si è scusato.

È l’ultimo di una serie di perdite di sicurezza su Twitter nell’ultimo anno. L’anno scorso, la società ha ammesso di archiviare le password in testo normale, ha rivelato un bug di perdita del numero di telefono nonostante ne fosse a conoscenza per due anni e ha confermato una perdita di dati sulla posizione a maggio.