L’estate, il mare, le agognate vacanze: finalmente un po’ di relax dopo un anno di fatica. Eppure è proprio di questa distrazione che gli hacker approfittano per svuotare i conti correnti. Durante la bella stagione, infatti, aumenta drasticamente il numero di tentativi di phishing sulle principali carte di credito o prepagate: i malfattori sfruttano la voglia degli utenti di disintossicarsi da messaggi e mail di lavoro per colpire indisturbati.

Questi tentativi illeciti riguardano tutti i maggiori istituti che erogano carte di credito, debito o prepaid, ma in particolar modo gli utenti che utilizzano PostePay. Il gruppo Poste Italiane, infatti, è stato fra i primi istituti a dotarsi di una prepagata semplice da utilizzare e con bassi costi di gestione. Per questo motivo, negli anni ha riscosso un successo sempre maggiore, portando dalla propria parte un cospicuo numero di clienti. Clienti che oggi potrebbero vedersi svuotato il proprio conto se non faranno attenzione alle minacce provenienti dai malviventi.

Postepay: ecco come svuotano il conto corrente in poche mosse

Per gli utenti bastano davvero pochi passi falsi per vedersi svuotato il conto corrente. Basta infatti che clicchino sul link inserito nella mail apparentemente a nome di Postepay, in cui si informa il cliente del blocco di una transazione di denaro oppure del congelamento del conto corrente. Il rischio che si corre è quello di installare immediatamente un malware sul proprio pc, che provvederà autonomamente a rubare password e credenziali.

Oppure, si potrebbe essere reindirizzati verso una pagina in cui si richiede di inserire codice utente e password. Bisogna prestare attenzione perché la pagina appare quasi indistinguibile da quella del proprio banking account online, quindi si potrebbe cadere facilmente in errore.