Nintendo ha svelato un nuovo Nintendo Switch chiamato Nintendo Switch Lite. Come suggerisce il nome, questa console è un po’ più economica rispetto a quella precedente, ma presenta alcuni inconvenienti.

La più grande differenza tra Switch e Switch Lite è che non si può connettere l’interruttore luminoso a un televisore. Non ci sono dock o porte progettati per la connessione TV. Questo non è l’unico punto a sfavore, dato che i controller non possono staccarsi. Non è un aspetto da sottovalutare, poiché si rivelano spesso utili. Ad esempio, puoi mettere il tuo Switch sul tavolo e tenere i controller tra le tue mani. Ovviamente, puoi acquistare i controller Joy-Con o il più tradizionale controller Nintendo Switch Pro separatamente.

Nintendo Switch Lite arriva a settembre: più economico, più piccolo e più leggero

Inoltre, vi ricordiamo che ciò con cui giochi con la tua console Nintendo Switch funziona anche con Switch Lite. L’importante in tal caso è che i giochi riescano a supportare la modalità palmare. Considerate che quasi il 100% dei giochi funziona con la modalità palmare. Inoltre, Switch Lite non è solo più economico. Infatti, è anche leggermente più piccolo e leggermente più leggero del modello Switch (277 g contro 399 g). Per rendere meglio l’idea, è dotato di un touchscreen da 5,5 pollici invece di un touchscreen da 6,2 pollici.

Leggi anche:  SCRAP, un platform futuristico arriva su Nintendo Switch

Dunque, se ti stavi chiedendo come sarebbe stato dopo il Nintendo 3DS, sembra che lo Switch Lite sia un sostituto perfetto per chi cerca una console a basso costo. E la buona notizia è che probabilmente ci sarà anche una durata migliore della batteria. Nintendo ha dichiarato che sarai in grado di giocare da 3 a 7 ore. Nei loro test, hanno potuto giocare a Zelda: Breath of the Wild per 4 ore. Infine, ricordiamo che Nintendo rilascerà il Nintendo Switch Lite il 20 settembre. Il dispositivo sarà disponibile in più colori: giallo, grigio e turchese.