downDown e disservizi continui sulla rete telefonica italiana, ogni giorno (poche o tante che siano) su Downdetector vengono pervenute numerose segnalazioni di utenti con difficoltà nell’invio/ricezione di messaggi, o più semplicemente nella connessione alla rete internet.

Sia chiaro, non parliamo a tutti gli effetti di problemi globali che comprendono vaste aree del territorio, ma nessuno al mondo è davvero esente da down o disservizi (anche minimi o particolarmente ristretti). Se a questo punto vi steste domandando come possiamo sapere o conoscere tali informazioni, sappiate che online esiste un sito internet, chiamato Downdetector, con il quale è possibile monitorare lo stato della rete dei principali provider.

 

Down: come funziona il servizio Downdetector

Il funzionamento e la raccolta di dati non potrebbe essere davvero più semplice, tutto ruota attorno ai feedback che gli utenti della community decidono di inviare al sistema con la pressione del pulsante “Ho un problema con…” sulla pagina dell’azienda in esame. Nel momento in cui il sistema raccoglie un numero particolarmente elevato di segnalazioni, allora invierà la notifica agli iscritti comunicando il down della rete.

Chi invece si collegherà per carpire informazioni può fare affidamento su tre differenti tipologie di dati. Prima di tutto viene mostrato un grafico con le segnalazioni pervenute nel corso delle ultime 24 ore, in modo da capire l’andamento dello stato della stessa ed evidenziare eventuali picchi con down annessi. Una volta riscontrata l’effettiva difficoltà è bene capirne la localizzazione, in vostro aiuto accorrerà la cartina geografica mostrante la provenienza delle segnalazioni (aree cerchiate in rosso).

Downdetector è un servizio totalmente gratuito e senza alcun accordo commerciale con le aziende citate nel nostro articolo.