WindGiugno è un mese di cambiamenti e di rimodulazioni contrattuali, tutti i principali operatori telefonici del nostro paese hanno in programma variazioni alle offerte dei propri clienti, obbligandoli a richiedere la portabilità o il recesso. Anche in casa Wind è stato messo in pratica, ma fortunatamente esiste un modo per scoprire in anticipo se il proprio numero verrà effettivamente colpito.

Se non avete ancora ricevuto un SMS informativo o non siete ancora stati contattati direttamente dall’azienda, e volete comunque avere delle risposte che vi aiuteranno a capire se dovete iniziare a “guardarvi attorno” per richiedere la portabilità; sappiate che potete collegarvi a questo indirizzo (se non siete sotto rete Wind dovrete inserire il numero) per capire quali saranno le eventuali rimodulazioni che colpiranno la vostra SIM.

Indipendentemente da questo, ogni utente a partire dal 16 giugno che non disporrà di credito residuo sufficiente per il rinnovo dell’offerta, pagherà 0,99 euro per 2 giorni di accesso diretto al proprio bundle (prima la navigazione veniva bloccata), nell’attesa comunque della ricarica.

Leggi anche:  Wind All Inclusive Special 50+: minuti, SMS e 50GB a soli 6.99€ al mese

 

Wind: ecco la rimodulazione principale

La rimodulazione principale riguarda invece quelle offerte che includono i cosiddetti giga illimitati, ovvero la navigazione perpetua a 128Kbps anche in caso di completo utilizzo del bundle prima del rinnovo. In questo caso gli utenti dovranno pagare una cifra mensile maggiorata di un valore oscillante tra 0,99 1,49 euro.

In alternativa sarà possibile “annullare” tale opportunità, la navigazione verrà bloccata, se verranno terminati i giga l’azienda offrirà 1 giga aggiuntivo a 0,99 euro per sole 24 ore. Ad ogni modo la rimodulazione può essere rifiutata richiedendo la portabilità verso altro operatore fino ad 1 giorno prima la variazione, a patto però che venga indicata causale “Variazioni Contrattuali” nel modulo di recesso dal contratto.