Google Chrome 75 aggiornamento

Google Chrome è, da sempre, il Browser più amato dagli utenti di tutti il mondo. Quest’ultimo, infatti, viene spesso preferito su qualsiasi computer ai principali Browser preinstallati come Edge, Firefox e, addirittura, anche Safari su MacOS. Interamente sviluppato da Google, Chrome è principalmente scelto dagli utenti per la forte compatibilità con tutti i servizi del colosso di Mountain View come ad esempio Gmail, Google Foto, Google Documenti e tutti gli altri.

Da poco aggiornato alla versione 75, Google Chrome ha introdotto 8 nuove funzionalità mozzafiato che oltre a migliorare l’esperienza in-app, hanno aggiunto una maggiore sicurezza. Scopriamo di seguito i dettagli.

Google Chrome: ecco tutte le novità che hanno fatto impazzire gli utenti

  • Ulteriori opzioni per le animazioni web sono disponibili per gli sviluppatori, con miglioramenti all’API Web Animation.
  • Le richieste di rete sincrone quando una pagina viene chiusa sono ora bloccate.
  • Le pagine Web ora possono controllare se il dispositivo supporta una determinata dimensione del campione, frequenza di campionamento, latenza e conteggio dei canali per la riproduzione audio.
  • I nuovi eventi “overscroll” e “scrollend” consentono alle pagine Web di determinare quando il contenuto viene sottoposto a over-scrolling o quando lo scorrimento è terminato. Questo può aiutare a creare animazioni pull-to-refresh del battitore, per esempio.
  • I fruitori del servizio ora appaiono nel Task Manager di Chrome.
  • L’API di autenticazione Web ora supporta i PIN per “chiavi che implementano il protocollo FIDO CTAP2”.
  • Una nuova funzione è in fase di sviluppo per il blocco degli iframe (la maggior parte degli annunci incorporati, dei video e così via) quando l’utente scorre oltre.
  • Il metodo canvas.getContext() ora supporta un suggerimento desincronizzato, che potrebbe rendere un po ‘più veloce le app Web che si basano sull’elaborazione di immagini o video.

Oltre alle novità appena citate, però, sono state ottimizzate anche alcune delle principali funzionalità già implementate precedentemente come ad esempio il tema scuro, i colori del font e le varie funzioni di condivisione.

Leggi anche:  Google Maps si aggiorna con due nuove funzioni: ecco la rivoluzione