Waze è ufficialmente il Traffic Partner del Giro d'Italia 2019

Il Giro d’Italia è certamente uno dei motivi d’orgoglio per il paese e in questo caso sembra che chi di dovere abbia pensato ad un’organizzazione con i fiocchi.

Grazie alla partnership con RCS Sport, la nota app di navigazione Waze diventa ufficialmente Traffic Partner del Giro d’Italia 2019. Lo scopo è certamente quello di migliorare la viabilità, soprattutto nelle aree di passaggio della competizione. Inoltre saranno indicati tutti i modi per fornire agli appassionati la possibilità di avvicinarsi ancor di più alla gara nelle le 21 tappe. Waze avrà anche il compito di guidare gli automobilisti che circoleranno nelle zone raggiunte dal percorso verso le strade non chiuse dalla competizione.

La nota manifestazione copre per chilometri e chilometri quasi tutto il territorio italiano, con quasi 3.600 Km percorsi e una media di 170 km a tappa. La partenza è arrivata lo scorso 11 maggio da Bologna, e tutti gli atleti impegnati vedranno la fine della gara domenica 2 giugno all’Arena di Verona.

 

Waze e il Giro d’Italia: due enormi gruppi di persone che si uniscono per una sola passione

Il gran numero di appassionati riguardo a questo vero e proprio fiore all’occhiello in Italia, va ad incontrarsi dunque con Waze che racchiude oltre 115 milioni di automobilisti in tutto il mondo. Da ricordare inoltre che i cosiddetti Wazer, che collaborano quotidianamente per fornire informazioni e dati sul traffico in tempo reale e i Map Editor che aggiornano tempestivamente le mappe di Waze e svolgono un ruolo fondamentale per l’accuratezza dei dati relativi alle reti stradali.

Un evento così grande porta con sé inevitabilmente anche un aumento notevole del traffico cittadino – commenta Dario Mancini, Country Manager per l’Italia di Waze – considerando che le 21 tappe toccano moltissimi comuni che durante i giorni della manifestazione devono fare fronte ad un aumento importante di persone e ridisegnare la viabilità. In questo contesto, Waze è il partner ideale per supportare le municipalità in questi giorni di grande afflusso e siamo entusiasti di poter mettere la nostra tecnologia a servizio dei comuni toccati. Il nostro accordo con RCS Sport sosterrà la gestione del grande flusso di pubblico di appassionati conducendoli il più vicino alla gara per rendere il passaggio del Giro d’Italia un momento di vero e proprio divertimento. conclude Dario Mancini.

Leggi anche:  Waze meglio di Google Maps: perché preferirlo come navigatore

Grazie alla collaborazione tra Waze e RCS Sport, tutti coloro che vorranno assistere al passaggio degli atleti potranno scaricare gratuitamente l’app ed impostare facilmente su Waze la navigazione evitando di restare bloccati nel traffico a causa delle modifiche alla viabilità dei comuni. A tal proposito, a seguito dell’intervento della Community di Map Editor volontari, sul sito e sull’app di Waze verranno inserite le strade chiuse al traffico e, in aggiunta, anche gli orari di apertura e chiusura delle vie che interesseranno la competizione.

“Siamo molto contenti di avere Waze come Traffic Partner perché sarà uno strumento sicuramente molto utile e di facile utilizzo per vivere al meglio l’emozione anzi l’Amore infinito che il pubblico prova per il Giro d’Italia durante ogni tappa, senza però subire negativamente i disagi del traffico nelle zone interessate. Un esempio perfetto di come la tecnologia può sostenere concretamente una manifestazione storica come il nostro Giro d’Italia 2019, che quest’anno è arrivato al suo 102esimo compleanno” chiosa l’amministratore delegato di RCS Sport, Paolo Bellino