disservizidisservizi ed i down dei principali operatori telefonici italiani possono essere in parte risolti tramite l’utilizzo di un servizio internet, chiamato Downdetector, con il quale il consumatore avrà la possibilità di scoprire lo stato della rete e le conseguenze delle problematiche in atto.

Raggiungibile gratuitamente online, senza particolari limitazioni sull’utilizzo di un dispositivo piuttosto che un altro, l’utility in questione raccoglie i dati per mezzo di segnalazioni da parte degli utenti della community mondiale. Nel momento in cui uno qualsiasi di noi dovesse riscontrare un problema può inviare un feedback a DownDetector; il sistema lo cataloga, e nel caso in cui ne dovesse ricevere in gran numero in breve tempo, allora provvederà a commutare lo stato della rete da online a down.

 

Disservizi e down: quali dati vengono visualizzati

Collegandosi alla pagina dell’operatore o del servizio desiderato (ricordiamo che Downdetector non ha alcun legame con le aziende del settore), il consumatore verrà posto di fronte ad una pagina suddivisa in tre sezioni differenti:

  • Plugin Facebook – nella parte bassa è stato integrato un plugin con il quale chi ha segnalato il problema può riferire agli altri le conseguenze dello stesso.
  • Cartina geografica – molto utile, nella parte centrale, per scoprire le aree del globo colpite dalla difficoltà.
  • Grafico temporale – nella parte alta vengono visualizzate le segnalazioni pervenute nelle ultime 24 ore, suddividendole di ora in ora.
Leggi anche:  Disservizi Wind, Vodafone, TIM e Iliad: nuovi problemi su downdetector

Tutte le informazioni sono gratuite e possono aiutare a comprendere la problematica, senza però avere alcuna possibilità di risolverla in autonomia. Solamente l’operatore o il fornitore di servizi potrà aiutarvi in questo senso.