apple airpods 2 ifixit

Dopo avere seguito con successo il teardown delle Samsung Galaxy Buds, il team di iFixit ha deciso di concentrarsi sulle Apple AirPods di seconda generazione. Il brand coreana è riuscito ad ottenere un buon punteggio per la riparabilità grazie ad un ottima realizzazione modulare. Ovviamente ci si aspetta lo stesso per il produttore di Cupertino, ma i ragazzi di iFixit hanno dimostrato che si tratta solo di speranze mal riposte.

Le due cuffie pesano 4g ciascuna con il case che ha un peso di 40g, le dimensioni sono pressoché invariate rispetto alla scarsa generazione. I cambiamenti principali risiedono nel nuovo chip H1 compatibile con il bluetooth 5.0, il supporto alla ricarica senza fili del case e soprattutto i comandi always-on che si attivano al comando “Ehi Siri”.

Infatti, il teardown ha dimostrato che le AirPods non sono progettate per essere riparate. Apple ha realizzato le proprie cuffie in modo tale che ogni tentativo di riparazione porta inevitabilmente al danneggiamento delle stesse. Tutte le componenti sono fissate con la colla ma per aprire sia le cuffie che in case bisogna applicare parecchia forza, tanto da rompere i supporto o danneggiarli parecchio.

Per questo motivo Apple ha incassato uno zero come punteggio per la riparabilità della nuova generazione di AirPods. Il punteggio è rimasto invariato rispetto alla scorsa generazione in quanto Apple ha di fatto confermato gran parte delle componenti e della realizzazione. Secondo iFixit, è possibile affermare senza ombra di dubbio che per Cupertino le Airpods 2 non sono altro che device usa e getta.