uber-car-aggiornamento-debiti-causa-legale
Il problema relativo alla causa dell’autista in corso potrebbe essere in fase di liquidazione. La compagnia ha accettato di pagare $ 20 milioni per risolvere una battaglia legale istigata dai piloti circa sei anni fa, secondo la documentazione della corte. I driver per la società hanno sostenuto che sono impiegati Uber, non imprenditori indipendenti come afferma la compagnia, e hanno quindi diritto a spese e protezioni salariali.

La soluzione proposta da Uber prevede che i conducenti ricevano un rimborso per le spese, ma non cambieranno il loro status di contraenti indipendenti. L’importo della liquidazione è considerevolmente inferiore all’offerta da 100 milioni di dollari proposta dalla compagnia nel 2016, ma il giudice distrettuale degli Stati Uniti Edward Chen si è dichiarato inadeguato.

Uber potrebbe non essere fuori da guai

Tuttavia, la causa originale ha coinvolto circa 385.000 conducenti in California e nel Massachusetts. Dopo il rifiuto dell’accordo da parte di Chen, Uber ha vinto una corte d’appello che ha costretto molti conducenti ad accettare una clausola arbitrale. Nel tentativo di risolvere questa controversia più rapidamente, la compagnia ha offerto un accordo di 11 centesimi per ogni miglio che avevano guidato.

Leggi anche:  Uber: autista pugnalato a morte, è partita la caccia al killer

Tuttavia, l’accordo aiuta a risolvere un’altra sfida in un lungo elenco di cause legali, controversie e indagini che Uber sta tentando di riordinare prima di renderlo pubblico entro la fine dell’anno. La società ha depositato in via riservata una prima offerta pubblica a dicembre. Potrebbe essere valutata fino a $ 120 miliardi. Nel tentativo di placare i suoi driver, Uber darà loro l’opportunità di acquistare azioni al suo IPO. Tuttavia, l’accordo deve ancora essere approvato da Chen, quindi la compagnia potrebbe non essere ancora fuori dai guai.