apex-legends

Avendo raggiunto e superato i 50 milioni di giocatori, Apex Legends ha un bacino di utenza molto ampio sulle principali console e su PC. Tuttavia proprio quest’ultima versione sembra la più problematica per Respawn Entertainment. La software house infatti, è impegnata attivamente per combattere i cheater su Apex Legends.

Sulla discussione ufficiale su Reddit, Respawn ha confermato di aver bannato oltre 355 mila giocatori grazie al tool Easy-Anti-Cheat. Il servizio sta ottenendo grandi risultati, ma la lotta agli imbroglioni è sempre in corso. Un utente invincibile o in grado di fare sempre centro potrebbe rovinare una partita, ma una moltitudine potrebbero portare all’abbandono del titolo da parte dei giocatori seri. Questi giocati scorretti, se Respawn non intervenisse subito, comprometterebbero la giocabilità di Apex Legends con relativo calo degli utenti.

Sono in fase di sviluppo nuovi aggiornamenti per il servizio Easy-Anti-Cheat. Ovviamente, gran parte delle informazioni son riservate per evitare che vengano sviluppati hack per aggirare le protezioni. Tuttavia Respawn è abbastanza sicura del proprio lavoro tanto da dichiarare che il tool anti-cheater sarà reso scalare per avere più risorse a disposizione. Inoltre lo sviluppo procede con il supporto di esperti sia interni ad EA che esterni. Un’altra funzione importante che arriverà a breve è la possibilità di segnalare un cheater direttamente all’interno del gioco.

Respawn ha dichiarato di essere al lavoro per risolvere il problema si spam durante la fase di selezione. Dei bot infatti riproducono messaggi audio nella chat condivisa e poi si disconnettono una volta che la partita inizia. La soluzione non è immediata ma la software house ha promesso di rilasciare un fix in tempi brevi.

Leggi anche:  Spam: bloccare i call center Tim, Wind, Tre e Vodafone con queste app