Amazon

La piattaforma di e-commerce Amazon ha dovuto, per il momento, sospendere tutte le consegne in Lombardia dopo che alcuni fattorini hanno indetto uno sciopero.

I fattorini della piattaforma, è da molto tempo che si lamentano delle proprie condizioni di lavoro all’interno della piattaforma. Quest’ultima ha fino ad ora, sempre respinto le accuse. Scopriamo maggiori dettagli sullo sciopero.

 

Amazon: lo sciopero dei fattorini blocca le consegne in Lombardia

I corrieri che lavorano nella filiera del colosso di e-commerce hanno indetto uno sciopero che in teoria dovrebbe finire oggi, anche se non possiamo darvi ancora una conferma. Durante le ore di sciopero è prevista una manifestazione dei driver con un presidio costante sotto gli uffici milanesi della compagnia. A guidare la mobilitazione ci saranno anche i sindacati come Filt Cgil – Fit Cisl – Uil trasporti.

Leggi anche:  Amazon: splendide offerte con codici sconto fanno impazzire gli utenti

Quest’ultime sono unite nel chiedere maggiori tutele e soprattutto il rispetto delle norme contrattuali per migliorare così le condizioni di lavoro nel settore logistico. C’è anche stato un intervento del neoeletto sottosegretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

Secondo i lavoratori, nel periodo tra ottobre e dicembre soprattutto durante le festività natalizie, il carico di lavoro all’interno dell’azienda è diventato insopportabile. Ovviamente si è alzato notevolmente e di conseguenza sono anche aumentati i contratti a tempo determinato, stipulato da agenzie chiamate dall’azienda. Non ci resta che attendere e scoprire se effettivamente lo sciopero terminerà oggi oppure no. Se aspettate un pacco, e non è ancora arrivato, ora sapete la motivazione.