Samsung Galaxy S10

I numeri uno di Samsung sono appena saliti sul palco per annunciare al mondo intero la nuova generazione dei loro top di gamma Android. Non una generazione qualsiasi ma la decima generazione della serie Galaxy S. 10 anni di innovazione estetica e funzionale che si è appena realizzata con i nuovi Galaxy S10.

Samsung ha appena annunciato i nuovi Galaxy S10 e Galaxy S10+, dopo aver snocciolato i numeri del successo della sua serie che hanno permesso di democratizzare la tecnologia mobile, due veri e propri mostri di potenza che debuttano rivedendo non solo la dotazione hardware ma anche e soprattutto il design.

Se a prima vista hanno i tratti inconfondibili degli smartphone Samsung moderni, osservandoli bene possiamo notare un pannello frontale tutto nuovo. L’Infinity Display di Galaxy S8 e Galaxy S9 lascia posto al nuovo Infinity O-Display che non cede al notch ma ottimizza il rapporto superficie/schermo.

Samsung Galaxy S10 e Galaxy S10+, la fotocamera

Una soluzione che disloca la fotocamera frontale nell’angolo destro; all’interno di un foro. Il sensore, singolo sul Galaxy S10 e doppio sul modello Plus, sembra fondersi con il display Super AMOLED con HDR10+. Posteriormente abbiamo una costruzione completamente in vetro che a livello estetico prende molto dalla serie Galaxy Note.

Lo ricorda la fotocamera posteriore, tripla su entrambi i modelli, con i sensori posizionati orizzontalmente all’interno di una placca nera. Le parti frontali e posteriori sono tenute insieme da un frame di alluminio. Continua la tradizione della scocca IP68 resistente alla polvere oltre che alle immersioni fino a 1.5 metri di profondità.

 

Galaxy S10, tutte le caratteristiche

Samsung Galaxy S10, il modello standard, ha un display Super AMOLED da 6.1 pollici di diagonale con 3040 x 1440 pixel di risoluzione e 550 PPI. Il pannello ricopre l’88.3% della superficie frontale e può contare su due tecnologie: HDR10+ e l’Always-on display. Al suo interno c’è anche un lettore di impronte digitali.

Più in basso, sulla scheda madre che dona vita al dispositivo, non poteva che esserci l’Exynos 9820 con processore Octa Core (2.7 GHz + 2.3 GHz + 1.9 GHz) da 8 nanometri. È questo il SoC per il mercato Europeo, con GPU Mali-G76 MP12, mentre per gli USA e la Cina ci sarà lo Snapdragon 855 con GPU Adreno 640.

A supporto di entrambi i SoC che, ne siamo sicuri, daranno vita ad un nuovo caso chipgate, troviamo 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna espandibile. Un quantitativo che sale fino a 512 GB per la configurazione più potente. Un mix che nel complesso garantito prestazioni incredibili, le migliori della categoria.

Grazie al nuovo processo produttivo, le performance saranno accompagnate da una meticolosa gestione delle risorse. Questo significa avere uno smartphone potente e con un’ottima autonomia. La batteria installata su Galaxy S10 è un’unità da 3400 mAh con il supporto alla ricarica rapida, alla ricarica wireless e alla ricarica inversa.

Proprio così: si potrà utilizzare Galaxy S10 per ricaricare, in maniera wireless, un altro smartphone con certificazione Qi. A livello multimediale troviamo speaker Dolby Atmos, una cam frontale da 10 MegaPixel con tecnologia Dual Pixel PDAF e apertura F/1.9. Ma la vera chicca è sul retro: la tripla fotocamera da 12 + 12 + 16 MegaPixel.

Galaxy S10 speaker stereo

Il sensore principale ha doppia apertura focale F/1.5-2.4 e sistema Dual Pixel PDAF con stabilizzazione OIS. Il secondo sensore da 12 MegaPixel ha funzione di teleobiettivo con zoom ottico 2x mentre il terzo è un sensore grandangolare. Scontata la presenza di flash LED, sistemi di intelligenza artificiale e dozzine di modalità di scatto.

Leggi anche:  Samsung: ci sono altri problemi in vista per il Galaxy Fold

Componenti, compreso il modem 4G LTE Cat.20, WiFi 6 Dual Band, Bluetooth 5.0, NFC e GPS che non potevano che essere gestite da Android 9.0 Pie con la nuovissima interfaccia utente Samsung One UI con Bixby. Disponibile il supporto a Samsung DeX, Samsung Knox, Samsung Health e Samsung Pay.

Galaxy S10, la connettività

 

Galaxy S10+, tutte le caratteristiche

Galaxy S10+ è certamente il modello più interessante e, azzardiamo, quello che probabilmente venderà di più nonostante un prezzo stellare. La versione Plus ipnotizza chiunque la guardi grazie allo schermo, gigantesco, Super AMOLED da 6.4 pollici di diagonale sempre con 3040 x 1440 pixel di risoluzione e 438 PPI.

Questo pannello occupa l’87.5% della superficie frontale ed è protetto da vetro Gorilla Glass 6. Come Galaxy S10 sono presenti le tecnologie HDR10+ e Always-on display. Incastonato nel display non manca un lettore di impronte digitali che lavora in simbiosi con il SoC. Anche qui non ci sono novità rispetto al modello standard.

Exynos 9820 con processore Octa Core da 2.7 Ghz con GPU Mali-G76 MP12 per l’Europa e Snapdragon 855 con CPU Octa Core da 2.8 GHz e GPU Adreno 640. In questo caso aumentano le configurazioni di memoria: 8 GB di RAM abbinabili a 128 e 512 GB di memoria interna e 12 GB di RAM abbinabili a 1 TB di memoria interna.

Galaxy S10+, cinque fotocamere

Quasi identico il comparto multimediale che non cambia nella parte posteriore, dove la tripla fotocamera posteriore è la stessa, ma subisce un upgrade sulla parte frontale. Qui, gli ingegneri Samsung, hanno disposto una doppia fotocamera da 10 + 8 MegaPixel con autofocus Dual Pixel PDAF e possibilità di acquisire video.

La connettività rimane la stessa, con supporto al WiFi 6, gli speaker pure, mentre cambia la batteria. In questo caso troviamo un’unità da 4100 mAh con il supporto alla ricarica rapida a 15 watt, alla ricarica wireless e al PowerShare. Sistema operativo Android 9.0 Pie con Samsung One UI con Bixby, DeX, Knox, Samsung Health e Samsung Pay.

Solo Galaxy S10+ con 512 GB e 1 TB di memoria interna potrà essere scelto nella versione in ceramica.

Samsung Galaxy S10, anche in ceramica

 

Galaxy S10 e Galaxy S10+: prezzi, configurazioni e disponibilità

Galaxy S10 e Galaxy S10+ saranno disponibili all’acquisto in Italia nelle colorazioni Prism White, Prism Black, Prism Green e Canary Yellow a partire dal prossimo mese. Nello specifico gli appassionati del marchio potranno acquistarli dall’8 marzo mentre i preordini potranno essere effettuati subito.

Il modello di partenza sarà il Galaxy S10 con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, venuto al prezzo di 929 euro. Lo stesso potrà essere acquistato con 512 GB di memoria interna a 1179 euro. Il modello Plus potrà essere scelto in tre diverse configurazioni. Si parte con quella con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna 1029 euro.

Galaxy S10+ nella versione intermedia, con 8 GB di RAM e 128 GB di memoria interna, sarà venduto a 1279 euro. La versione più potente, con 12 GB di RAM e 1 TB di memoria interna, sarà venduto al prezzo stellare a 1639 euro. Per premiare chi effettuerà i preordini Samsung regalerà un paio di auricolari Galaxy Buds.

Galaxy S10+, resistente all'acqua