WhatsApp è diventato oramai un vero e proprio luogo di aggregazione virtuale, dove attraverso pochi click è possibile aggiungere amici e conoscenti in ogni parte del mondo. Gli utenti che frequentano la piazza virtuale chiedono sempre a gran voce agli sviluppatori una protezione del servizio che sia più che impeccabile. Il desiderio di tranquillità nasce dagli episodi del passato dopo che alcuni hacker hanno tentato di violare numerosi profili privati.

 

Attivare la Verifica in due passaggi per proteggere il proprio profilo WhatsApp

La piattaforma di per sé offre uno strumento di sicurezza ancora poco conosciuto. Stiamo parlando ovviamente della “Verifica in due passaggi”.

Tutti gli utenti quando aprono un nuovo profilo sono chiamati alla verifica dell’identità. WhatsApp chiede un codice di verifica attraverso un messaggio testuale sulla propria linea telefonica. Sulla base di quanto già adottato da Facebook e da altri social, WhatsApp ha un ulteriore step di sicurezza da associare al primo accesso. Il proprio account può essere difeso dagli occhi degli spioni attraverso un secondo codice personale.

La “Verifica in due passaggi” si attiva all’interno della sezione Impostazioni. Basta un tap su Account per poi selezionare la voce Verifica in due passaggi. Gli interessati dovranno inserire un codice personale ed anche un indirizzo mail per favorire eventuali azioni di recupero per il codice.

Leggi anche:  WhatsApp: in questo modo è possibile spiare gli utenti in chat legalmente

Il doppio step di verifica non garantisce la sicurezza totale, ma allo stato attuale rappresenta il miglior deterrente per evitare problemi legati alla propria privacy.