Secondo gli ultimi dati, Google Assistant ora supporta oltre 10.000 dispositivi Smart Home di oltre 200 marchi diversi. Questo è in realtà un dato rilevante. Infatti, solo lo scorso maggio l’azienda era a quota 5.000 dispositivi.

Nonostante gli ormai 10.000 dispositivi supportati, c’è ancora un netto distacco con Amazon Alexa. Il noto assistente di Google non è ancora riuscito a superare la concorrenza. Infatti, pare che Alexa sia in grado di supportare almeno 20.000 dispositivi, dunque il doppio. L’assistente di Google ha sempre sfidato Alexa, praticamente da quando è stato lanciato poco più di due anni fa. Alexa ha avuto un lancio iniziale già di successo, su Google e persino su Apple, quando si trattava di altoparlanti intelligenti e di connettività domestica intelligente.

Amazon Alexa al momento è imbattibile in termini di dispositivi già supportati: ben 20,000 contro i 10,000 di Google Assistant

Per un po’, in molti hanno detto che per il controllo con Amazon Alexa è senza dubbio migliore. Dunque non c’è paragone rispetto a Google Assistant e Apple Siri o Homekit. Eppure, alla velocità con cui Google aggiunge nuovi dispositivi, non ci vorrà molto prima che riesca a raggiungere Amazon. L’elenco di dispositivi nell’app Google Home mostra solo quanti dispositivi sono supportati da Google Assistant, non quali. Nonostante ciò è notevole notare quanto sia lungo tale elenco. Infatti, è anche altamente probabile che qualsiasi dispositivo Smart Home decida di affidarsi all’assistente digitale proposto da Google.

Leggi anche:  Amazon è pronta a lanciare 8 dispositivi Smart Home con Alexa integrata

Per un po’ di tempo i nuovi dispositivi hanno supportato sempre Amazon Alexa, Apple Siri / Homekit e adesso anche Google Assistant. Questi fondamentalmente hanno bisogno del supporto affinché il dispositivo possa effettivamente ottenere ottimi risultati di vendita. Ciò significa che con il tempo i dispositivi funzioneranno con qualsiasi piattaforma poiché pian piano tutti gli assistenti digitali stanno ottenendo i rispettivi supporti. Che si tratti di iPhone, Android o Amazon. Il controllo di questi dispositivi domestici intelligenti con la tua voce è sicuramente interessante e diventerà più popolare col passare del tempo.