Android 9 Pie

Android 9 Pie è stato annunciato da Google per i Pixel e per Essential Phone e, come da tradizione per il rilascio di una nuova versione di Android, si è tenuta la tradizionale presentazione della statua di Android sul Googleplex. Come potete vedere nell’immagine qui sopra condivisa da Google Developers, la statua di Android 9 Pie è stata appena posata.

Il robottino verde con accanto la crostata è ora visibile nel giardino del quartier generale di Big G. Ma adesso cosa dobbiamo aspettarci da Android 9 Pie? La nuova versione software impara come ti piace utilizzare lo smartphone e si comporta di conseguenza. La funzione Adaptive Battery, che utilizza l’intelligenza artificiale, è un esempio.

 

Android 9 Pie, come cambia il robottino verde con questa nuova versione

Una funzionalità che apprende quali sono le app che utilizzi di più e limita l’accesso alla batteria per le app in background che invece non utilizzi più di tanto. Questo dovrebbe far risparmiare batteria e aumentare l’autonomia. Adaptive Brightness, invece, imposta in automatico la luminosità dello schermo in determinate condizioni.

Leggi anche:  Google Pixel 3 Lite: ecco alcune cover che svelano il possibile design

App Actions ricorda come ti piacerebbe utilizzare il tuo telefono e predice cosa vuoi fare. Ad esempio, potresti prepararti a guidare per andare al lavoro e App Actions suggerirà di aprire Google Maps per raggiungere il tuo ufficio. Potrebbe anche chiederti se vuoi ascoltare una playlist su Google Play Music.

Le impostazioni rapide sono state ridisegnate e adesso c’è un modo nuovo per fare screenshot, gestire il volume sul telefono e le notifiche. La funzione Slices consentirà agli utenti di Android 9 Pie di visualizzare informazioni importanti dalle applicazioni senza necessariamente doverle aprire.

Ad esempio, scrivendo Lyft nella barra di ricerca di Google si vedranno i prezzi per una corsa verso casa e quanto tempo impiegherà il conducente a prenderci. Il tutto senza aprire effettivamente l’applicazione. A questo punto non possiamo che sperare che le teppistiche di lancio di Android 9 Pie siano più veloci di quelle viste con Oreo.