Mediaset PremiumMediaset Premium riesce a far dimenticare agli utenti l’impossibilità di visione della prossima Champions League e dell’alta definizione, con un incredibile accordo stipulato con Perform. Dalla prossima stagione sarà possibile accedere a tre partite di Serie A e all’intero palinsesto del campionato cadetto.

Sebbene i contenuti di una pay TV siano vastissimi e variegati, l’interesse della community è sempre rivolto verso il mondo del Calcio. Di conseguenza, dal momento in cui un’azienda televisiva dovesse riscontrare difficoltà nella trasmissione di tali contenuti, il rischio è di incorrere in un esodo di clienti senza pari.

Mediaset Premium sembrava essere proiettata verso una simile situazione, ad inizio anno abbiamo assistito alla sconfitta definitiva relativamente alla Champions League (concessa in esclusiva a Sky) e all’alta definizione (ad oggi nessun canale di Premium è in HD). Gli utenti hanno dato vita ad una vera e propria rivolta, le minacce ci sono state, ma in pochissimi hanno effettivamente deciso di richiedere la disdetta dal contratto.

Leggi anche:  Netflix, Mediaset Premium e Sky: tutti pazzi per i loro pacchetti e abbonamenti

 

Mediaset Premium: il nuovo accordo fa festeggiare gli utenti

A Mediaset Premium va riconosciuto il merito di essere riuscita ad addomesticare la clientela con lettere dichiarazioni confortanti dell’attuale amministratore delegato. Alle parole, inoltre, si sono susseguiti i fatti. Con decorrenza il 15 luglio, infatti, è stato sottoscritto un accordo con Perform per la ritrasmissione dei contenuti calcistici.

A partire dal 18 agosto i clienti di Mediaset Premium potranno accedere alla piattaforma DAZN per ottenere la visione di 3 partite a settimana di Serie A e l’intera programmazione della Serie B.

I nuovi contenuti sono inclusi nell’attuale abbonamento, pertanto i prezzi non subiranno alcuna modifica sostanziale.