Amazon Prime Day 2018 è stato un successone

L’Amazon Prime Day 2018 è finito ormai da qualche giorno, la maratona di 36 ore di shopping dedicata a tutti gli abbonati Prime è conclusa. Oggi possiamo iniziare a trarre le prime conclusioni.

Nonostante quel piccolo intoppo iniziale, dove la piattaforma ha avuto qualche minuto di black out, probabilmente a causa dei tantissimi utenti collegati, possiamo dire che è stato classificato come il “più grande della storia“.

 

Ecco come è andato l’Amazon Prime Day 2018

La maratona di saldi estivi proposta dalla piattaforma si è conclusa nella mezzanotte di martedì 17 luglio. L’azienda può vantare di aver abbattuto il muro dei 100 milioni di prodotti venduti in tutto il mondo, mai successo prima d’ora. Al momento l’azienda non ha ancora rilasciato dati ufficiali, ha solo specificato che il 16 luglio 2018 il numero degli utenti che si è abbonato a Prime ha superato il più alto nella storia.

Molto probabilmente questo successo è dovuto alle 36 ore di sconti, invece che 24 come nelle precedenti edizioni e al 50% di offerte in più. Moltissimi utenti, hanno attivato la prova gratuita di un mese al servizio per poter rientrare come “clienti Prime” ed avere così accesso a tutte le offerte. Vi ricordo che l’abbonamento è aumentato qualche mese fa a 36 euro all’anno o 4.99 euro al mese.

Leggi anche:  Amazon ha lanciato Launchpad, una vetrina dedicata alle startup

Il prodotto più venduto in assoluto è stato la FireTV Stick, sistema smart tv proprio dell’azienda, che integra l’assistente vocale Alexa. Quello appena finito è stato anche il primo Prime Day dopo che l’azienda di Jeff Bezos ha acquistato la catena di supermercati Whole Foods. Proprio per questa occasione sono stati offerti 10 dollari da spendere sul sito per ogni 10 dollari di spesa. Gli analisti hanno stimato circa 3.6 miliardi di dollari di vendite.