Apple ha iniziato a pagare all'Europa i soldi che gli dovevaLa Polizia Postale si è espressa sui vari Social invitando i clienti PostePay, Unicredit e Intesa SanPaolo a fare molta attenzione. Le truffe online non hanno fine e in molti, ritrovando i propri conti vuoti, hanno denunciato quanto accaduto.

Adesso l’attenzione degli hacker è rivolta ai clienti Apple che dovranno prestare la dovuta attenzione al fine di evitare l’inganno.

Il phishing attacca anche i clienti Apple!

Dagli avvisi riguardo la sospensione del conto in banca o il blocco della carta di credito, adesso si passa a email che invitano gli utenti ad aggiornare le loro credenziali per l’accesso all’account Apple.

Questa volta l’inganno non sembrerebbe così grave ma non è così. Quasi ogni ID Apple ha associata una carta di credito necessaria per il pagamento di App o altri servizi, quindi lo scopo dei truffatori risulta essere sempre lo stesso.

La Polizia Postale ha invitato anche i clienti Apple a prestare attenzione, ignorare ed eliminare i messaggi sospetti. L’ente ha inoltre esortato gli utenti ad evitare l’accesso a qualsiasi link proposto da queste email.

L’accesso al link permetterebbe ai malfattori di ottenere i vostri dati e una volta effettuato l’accesso non sarà semplice trovare una soluzione.

Anche in questo caso è possibile evitare di cadere in trappola seguendo i consigli già presentati precedentemente poiché la tecnica utilizzata dagli hacker è sempre la stessa. In questo caso l’impostazione del messaggio non cambia, soltanto l’invito rivolto agli utenti è diverso. Proprio ai clienti Apple va infatti ricordato che è possibile reimpostare le proprie credenziali soltanto attraverso l’accesso al sito ufficiale.