Acer For Education

L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna e Acer for Education hanno siglato un protocollo d’intesa per la realizzazione di un progetto sperimentale. L’obiettivo dell’azione didattica, da svolgersi nell’anno scolastico 2018-2019, è la verifica della sostenibilità e della facilità di manutenzione, in un contesto multiutente, di un device portatile con caratteristiche ibride tra personal computer e tablet, per l’accesso rapido in mobilità a contenuti multimediali.

Acer fornirà a due scuole selezionate due kit composti da 15 Chromebook Spin 11: un dispositivo convertibile e resistente agli urti, dotato di tastiera impermeabile e una batteria che assicura fino a 10 ore di autonomia. Chromebook Spin 11 permetterà agli studenti di svolgere le attività quotidiane, mentre la penna con tecnologia Wacom inclusa garantirà un’esperienza di scrittura naturale. Inoltre, grazie alla piattaforma Google Suite for Education, studenti ed insegnanti avranno a disposizione una soluzione integrata di comunicazione e collaborazione, sicura e completa.

 

Cosa prevede l’accordo con Acer

L’accordo contenuto nel protocollo siglato con l’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna prevede che Acer fornisca supporto alle scuole nell’impiego delle tecnologie nella fase iniziale d’impostazione e in fase di valutazione conclusiva della sperimentazione.

La formazione del personale docente sarà a cura del Servizio Marconi TSI dell’USR-ER e Etic Srl, società appartenente a C2 Group, per fornire una preparazione completa sugli strumenti informatici da usare in classe e sull’utilizzo della piattaforma Google Suite Education.

Leggi anche:  Nuove offerte dodocool sui prodotti hi-tech: ecco la nostra selezione

La volontà di creare un dialogo con le scuole e tra le scuole ha spinto Acer a lanciare recentemente il programma Acer Innovative School, un progetto concepito specificamente per supportare gli istituti che hanno scelto e adottato la tecnologia Acer a sperimentare nuovi approcci d’insegnamento e apprendimento più adatti a sviluppare quelle abilità di cui gli studenti avranno bisogno in futuro.

“L’Ufficio Scolastico regionale per l’Emilia-Romagna è da sempre attento all’evoluzione del mercato delle tecnologie per la didattica, e la proposta di ACER di lavorare congiuntamente per testare nel contesto autentico le caratteristiche dei nuovi chromebook è stata accolta con favore. Di fronte alle sfide del mondo digitalizzato, aziende e sistema scolastico possono trarre mutuo beneficio da azioni coordinate dove il valore aggiunto è per tutti nello scambio delle esperienze e delle competenze specifiche che ciascuna parte apporta.” Spiega il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, Stefano Versari.

I progetti pilota sono per noi di fondamentale importanza perché ci aiutano a stabilire un dialogo con le scuole in modo da poterle supportare nel modo migliore in questo processo di rinnovamentoeducativo attraverso la tecnologia. Spiega Marco Cappella, Country Manager Acer Italy.