OnePlus 6OnePlus 6 è il centro del mondo mobile, dopo essere approdato ufficialmente tra i ranghi dei top di gamma del periodo.

Passato sotto la lente di ingrandimento della critica, e di coloro che si sono cimentati nei primi test sul prodotto, il nuovo smartphone affronta una serie di problemi in via di risoluzione, mentre porta in evidenza un carattere non particolarmente brillante nel comparto camera.

 

OnepPlus 6: problemi da risolvere per audio, batteria ed altro

Appena due settimane fa il top di gamma cinese era, almeno in parte, avvolto nel totale mistero. Se ne conoscevano le forme e se ne ipotizzavano le caratteristiche. Oggi sappiamo tutto, come sappiamo anche che vi sono dei problemi noti che certamente non possono passare in secondo piano. E lo sa bene OnePlus, che annuncia il rilascio di un fix a breve termine che provveda a colmare i problemi audio e batteria e porti, in contemporanea, all’aggiunta di qualche novità che lo sviluppatore ha riassunto in quanto segue:

  • Rimozione dei tre puntini sulla barra di stato
  • Aggiunta della percentuale di carica della batteria
  • Funzionalità di pianificazione modalità DND (Non disturbare) sull’alert slider
  • Fix per un problema all’autofocus della fotocamera posteriore
  • Fix per il suono in chiamata al passaggio tra l’altoparlante e la capsula auricolari
Leggi anche:  OnePlus 6: rilasciata la terza open beta di OxygenOS basata su Android 9 Pie

Se ne è discusso, in particolare, in una sessione di “Domande e Risposte” cui vi si accede al presente link che rimanda al Forum di discussione ufficiale.

 

OnePlus 6: facciamo luce sulla questione

La compagnia orientale ha rimesso nella mani degli acquirenti OnePlus 6 la questione fotocamera, proponendo 4 diversi scenari di valutazione. In particolare, il nuovo top di gamma è uscito vincitore soltanto da 1 delle 4 competizioni poste in essere (soggetti architettonici, condizioni di scarsa illuminazione, modalità ritratto e ritratto con poca luce).

Nello specifico, il device è uscito trionfale solo nella sfida in modalità ritratto con poca luce, contro i contendenti in carica iPhone X, Galaxy S9 e Pixel 2 XL. Per il resto, iPhone X è prevalso nella modalità Foto Architettoniche, Galaxy S9 in Modalità Ritratto, mentre Pixel 2 XL si è aggiudicato il podio di miglior smartphone per foto al buio.

Il confronto, quindi, pone particolare enfasi sul fatto che le rispettive aziende abbiano puntato su ben specifici punti di forza nel comparto camera che, in ogni caso, offre il prospetto su sistemi di indubbia qualità.

Scopri: Recensione OP 5T