googl pixel 3
Ecco come potrebbe essere la terza generazione dei Pixel

Google mantiene il più stretto riserbo sulla prossima generazione dii dispositivi Pixel. Il brand che è andato a sostituire i Nexus, debutterà con la nuova versione di Android P e potrebbe portare con se parecchie novità. Tuttavia nulla ci vieta di fantasticare su quelle che potrebbero essere le novità in arrivo.

Prima tra tutte potrebbe esserci l’adozione di una doppia fotocamera posteriore. Gli ingegneri in questa generazione hanno preferito optare per una singola camera in favore di una ottimizzazione software superiore. In questo modo lo smartphone è in grado di scattare fotografie qualitativamente eccelse con effetto bokeh ottenuto tramite software.

Adottare una doppia fotocamera posteriore potrebbe migliorare ulteriormente il comparto. Ci si aspetta una configurazione 12+12 megapixel dotata di stabilizzazione ottica con possibilità di registrare video fino a 1000fps dotato di stabilizzazione ottica. La fotocamera frontale invece dovrebbe essere da 8MP ed essere dotata di apertura focale da f/1.7.

Google è al lavoro sui nuovi Pixel 3

Il secondo punto di forza di Google per il Pixel 3 sarà l’Intelligenza Artificiale. Se nel comparto fotografico è riuscito a far miracoli, Android P potrebbe implementarlo all’interno del sistema operativo. Il machine learning sarà sfruttato sempre meglio da Google Assistant per prevedere i bisogni dell’utente e apprendere gli schemi di comportamento. In questo modo sarà possibile prevedere i bisogni prima che si manifestino.

Come ormai da qualche anno a questa parte, ci aspettiamo due modelli simili in design e hardware che si differenziano per lo schermo. Infatti uno dovrebbe essere dotato di un pannello da 5 pollici e uno da 6″ con risoluzione QHD. Il System on a Chip sarà certamente il processore top di gamma Qualcomm, lo Snapdragon 845 accompagnato da 6/8GB di memoria RAM. Saranno presenti tutti i principali sensori e una batteria capiente.

Per quanto riguarda il lancio, possiamo aspettarci che Google rispetti la tradizionale presentazione a fine anno, nel mese di settembre/ottobre. Il prezzo potrebbe rimarne invariato rispetto alla generazione precedente, con un vantaggio per i preordini effettuati in concomitanza della commercializzazione.