Skype1

 

Skype è sicuramente uno dei servizi più popolari al mondo, che in tante occasioni ci ha permesso di condividere momenti importanti e non, con le persone lontane.

Ma quei momenti di spensieratezza potrebbero essere adesso incrinati dalle nuove rivelazioni trapelate di recente, che vedrebbero la possibilità, per tutti gli utenti di Skype, di venire intercettati durante le chiamate sia video che audio coi propri contatti.

In passato, Skype aveva messo in chiaro che il proprio servizio non poteva essere in alcun modo intercettato. Adesso, però, le cose sono cambiate, dopo l’acquisizione di Skype da parte di Microsoft. Attualmente, infatti, la NSA (National Security Agency) avrebbe la possibilità di intercettare tutte le chiamate audio e video degli utenti, grazie ad un backdoor interno al programma.

La “talpa” pare sia stato un dipendente della CIA, Edward Snowden, secondo cui il rapporto tra Microsoft e le agenzie di intelligence negli ultimi tre anni è più stretto di quanto si pensa. La collaborazione infatti consentirebbe all’NSA di tracciare anche le conversazioni e le email scambiate con Outlook.com.

Leggi anche:  Android: in arrivo da Microsoft un modo facile per gestire lo smartphone

Dopo l’acquisto di Skype, Microsoft ha modificato il codice con cui è stato sviluppato il client VoIP, basandosi interamente sui suoi server, e riducendo la possibilità di criptare le informazioni trasmesse e rendendo così più facili le intercettazioni governative. Nessuna agenzia segreta può, però, effettuare alcuna intercettazione senza il consenso esplicito di Microsoft che recentemente ha dichiarato di non aver divulgato alcun audio di Skype o contenuti video nel 2012.

E voi vi sentireste tranquilli?

[Via]