HTC U11
HTC

Nel corso di questi ultimi cinque anni il mercato hi-tech è parso in ottima salute con tante aziende in espansione ed altre che sono venute a primeggiare nascendo praticamente dal nulla. Come in ogni settore, per chi ride c’è anche chi piange. Un brand storico come HTC nel corso dello scorso lustro ha visto nettamente ridotta la sua portata ed ora è in grande crisi economica.

La spinta di HTC U11 non ferma l’emorragia

La società taiwanese nel mese di Agosto ha fatto registrare un fatturato pari a 85 milioni di euro. Il calo rispetto a Luglio è impressionante: meno 51,5%. Anche rispetto al 2016 la diminuzione segna vette record: in questo caso parliamo di un meno 54,4%.

Gli investitori di HTC, dopo un barlume di speranza nato con il buon successo mondiale dello smartphone U11, ora sono ripiombati nella crisi più assoluta. Il top di gamma, presentato ed uscito nella scorsa primavera, aveva riacceso una flebile speranza per un marchio oramai in caduta libera.

Leggi anche:  Esclusivo HTC U12 non sarà presentato al Mobile World Congress 2018

Non arrivano a caso, come vi abbiamo riportato in queste ore, le indiscrezioni riguardo l’interessamento di Google per tutto il settore smartphone di HTC. La società, per fronteggiare questa debacle economica, potrebbe ben presto scegliere di vendere al miglior offerente tutta la sezione dedicata al mondo mobile.