Finalmente le competenze digitali arrivano anche a scuola. E’ stato firmato un protocollo d’intesa tra Google e ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, per la promozione dello sviluppo delle competenze digitali e della diffusione della didattica digitale. Tale accordo è stato ufficializzato in occasione dell’evento “Il Piano Scuola Digitale incontra il Paese”, organizzato a Roma dal Miur, con l’obiettivo di diffondere programmi innovativi all’interno della scuola italiana, volti a favorire un legame più stretto tra il sistema scolastico e il mondo del lavoro.

Cosa offre questo protocollo

Nella fase iniziale le scuole adotteranno, in primis, due progetti gratuiti forniti da Big G, e sono:

  • Eccellenze in Digitale: il progetto di formazione per la digitalizzazione delle imprese, a disposizione per i programmi di alternanza scuola-lavoro a sostegno della digitalizzazione delle Pmi.
  • Computer Science First: realizzati ad hoc per avviare le giovani menti (indicativamente dai 9 ai 14 anni) alla programmazione e per lo sviluppo di attività preparatorie all’alternanza scuola-lavoro, attraverso appositi programmi di formazione.

Tale protocollo ha come obiettivo quello di mettere a disposizione delle istituzioni scolastiche ed educative statali, a titolo gratuito, percorsi e materiali innovativi, in modo tale, da avvicinare i ragazzi sia alla programmazione che agli strumenti del Web.

Leggi anche:  Google, in arrivo un paio di cuffie bluetooth integrate con Assistant

Secondo Microsoft, sono oltre 47mila i docenti e i dirigenti scolastici che sono stati coinvolti in percorsi formativi e di aggiornamento su tematiche relative all’integrazione delle nuove tecnologie nella didattica a Scuola, e oltre 15mila gli studenti in tutta Italia che hanno partecipato a incontri, laboratori e workshop volti a promuovere competenze digitali. La didattica sotto questo punto di vista, si sta evolvendo attraverso le nuove tecnologie, contribuendo all’aggiornamento del sistema scolastico. A riguardo, abbiamo l’adozione nelle scuole di Skype in the Classroom, classe virtuale che, è in grado di mettere in contatto gratuitamente esperti di tutto mondo con studenti e professori italiani.

Il digitale sarà il futuro, di conseguenza, per preparare i giovani verso il mondo del lavoro, questi accordi saranno fondamentali, in quanto, dovranno essere punti di riferimento per sviluppare nuove modalità di apprendimento.

Inoltre, aprendo la mente verso l’innovazione, lo sviluppo, gli studenti seguiti, passo dopo passo, da docenti preparati e aggiornati nel settore, avranno la possibilità di acquisire maggiori competenze che li rendano professionisti competitivi nel mercato globale.