Anonymous NASA
Un video targato Anonymous, annuncia un’imminente dichiarazione della NASA sulla conferma dell’esistenza di forme di vita extra terrestri, verità o bufala?

Siamo sul punto di fondare la task force dei “Men in black” e la divisione X-Files dell’FBI? Difficile, ma non impossibile. Secondo quanto dichiarato da un video rilasciato dal noto gruppo attivisti hacker Anonymous, diffuso online nella giornata di ieri, l’Agenzia Spaziale Nord Americana, la NASA, sarebbe sul punto di rilasciare una dichiarazione epocale per quanto riguarda la vita extraterrestre.

Dopo gli attacchi a diversi siti dell’ISIS, a Trump e al Ku Klux Klan, il gruppo di attivisti di Anonymous si starebbe dedicando alla scienza. Nel video, che vi linkiamo più in basso, un esponente del gruppo, ovviamente mascherato da Guy Fawkes, riporta che la NASA starebbe per annunciare al mondo la scoperta di forme di vita aliene rinvenute nello spazio. Secondo il gruppo, infatti, Thomas Zurbuchen, professore e portavoce dell’agenzia spaziale americana, avrebbe annunciato, nel corso dell’ultima conferenza stampa, riguardo la scoperta di ben 219 potenziali nuovi pianeti abitabili da parte del telescopio spaziale Kepler, che “La nostra civiltà è sul punto di scoprire la provenienza della vita aliena nel cosmo”. Inoltre, via Twitter, lo stesso professor Zurbuchen si è lasciato andare alla seguente dichiarazione: “Wow, 2019 nuovi potenziali pianeti, i dati di Kepler mostrano che quasi tutte le stelle possiedono almeno un pianeta, siamo davvero soli?”.

Non sappiamo se Anonymous si basa solo su questi due, e abbastanza traballanti, indizi, ma rimane il fatto che nel video, lungo ben 12 minuti, viene data per certa la notizia. Tuttavia la ‘soffiata’ è stata riportata anche da noti giornali inglesi come il Sun o l’Indipendent i quali hanno accolto con scetticismo la notizia.

Partendo dal presupposto che la possibile notizia desterebbe uno scalpore inaudito anche se, contemporaneamente, è assolutamente plausibile l’esistenza nell’universo di forme di vita non originate dal nostro pianeta, gli attivisti di Anonymous dicono il vero o hanno creato ad arte la notizia per destare scalpore?

La conferenza nella quale questo annuncio dovrebbe avvenire è fissata tra qualche settimana, non ci resta che aspettare con ansia di vedere cosa accadrà, sta di fatto che il canale YouTube sul quale è stato rilasciato il video, non è quello ufficiale del gruppo Anonymous, ma un canale che si dice, senza prove alla mano, di esservi affiliato. Difficile dire cosa succederà, ma purtroppo non crediamo che la NASA ci confermerà la discendenza venusiana di Micheal Jackson, almeno per questa volta.