LinkedIn
Nel 2012, sono stati violati oltre 110 milioni di dati sul portale di LinkedIn.

Dopo essere stato ufficialmente reso ‘illegale’ ed inaccessibile in territorio russo (se non tramite una connessione VPN, ndr), torniamo a parlare di LinkedIn il famoso social network da poco proprietà della società Microsoft che ne ha completato l’acquisizione poche settimane fa.

L’annuncio in questione è arrivato attraverso il blog ufficiale: gli sviluppatori hanno creato ed implementato una nuova interfaccia completamente ridisegnata per essere il più semplice, immediata ed intuitiva possibile per gli utenti. Ecco di seguito l’elenco dei miglioramenti introdotti dal team di sviluppo, che sono principalmente:

  • La nuova navigazione semplificata: grazie alla nuova suddivisione, saranno adesso presenti sette aree principali tra cui la Home ovvero il vostro feed personale, quella dedicata ai Messaggi, Lavoro, Notifiche, Me, La mia rete e la classica per la ricerca.
  • Un nuovo sistema di messaggistica: proprio come avviene nei social network più famosi, si potrà usufruire anche su LinkdIn di un sistema di messaggistica istantanea proposto sotto forma della più classica della chat.
  • Un nuovo e più ricco feed: generato grazie alla combinazione di nuovi algoritmi all’avanguardia e impiegati della società che, insieme, saranno in grado di proporre argomenti sempre più mirati, specifici e realmente rilevanti per l’utente finale.
  • Ricerca più intuitiva: con questo aggiornamento è stato introdotto anche il primo motore di ricerca ufficiale di LinkedIn col quale si potrà trovare facilmente persone, lavoro, aziende, gruppi e scuole. Si potrà inoltre eseguire ricerche più mirate grazie agli appositi filtri.
  • Più informazioni per la visualizzazione dei contenuti: si potrà vedere chi sta leggendo ed interagendo con i nostri contenuti condivisi per rendere ancora più professionale il profilo LinkedIn personale.
Leggi anche:  Facebook sempre più "Grande Fratello": il social ci spia ecco la prova

Per un assaggio concreto di tutte queste novità, vi lasciamo al video esplicativo ufficiale di seguito: