OnePlus 3T
OnePlus 3T è il nuovo flagship dell’azienda

OnePlus è da sempre molto attenta al riascio di update veloci e costanti e infatti a poche ore dall’update della OxygenOS in versione beta per il OnePlus 3, ecco arrivare anche un aggiornamento per il fratello maggiore, il OnePlus 3T.

L’update in questione porta le versione stabile della OxygenOS alla versione caratterizzata dal numero 3.5.4. Sebbene l’aggiornamento porti con se particolari correzioni relative al supporto delle reti americane, in particolare quelle di T-Mobile, sono notevoli i passi avanti fatti nell’ottimizzazione del sistema e dei bugfix. La brutta notizia per gli utenti invece è che il sistema operativo rimarrà basato su Android Marshamallow e che per l’arrvivo di Android Nougat ci sarà ancora da aspettare.

L’aggiornamento ha un peso di soli 24MB e di seguito riportiamo il changelog rilasciato direttamente dalla stessa OnePlus:

  • Ottimizzazioni per le reti americane T-Mobile.
  • Ottimizzazioni per la riduzione del lag quando il livello della batteria è sotto il 5%.
  • Ottimizzazioni della connessione Bluetooth per le macchine Mazda.
  • Ottimizzazione per la modalità di risparmio energia: il GPS e la rotazione del display verranno ripristinate quando sarà disattivata la modalità di risparmio energetico.
  • Risolto il problema relativo al Flash su WhatsApp.
  • Migliorata la stabilità di sistema.
  • Vari Bug Fix generali.

Come per le precedenti versioni di OxygenOS, il nuovo update distribuito via OTA sarà incrementale e raggiungerà la totalità dei dispositivi presenti nel corso dei prossimi giorni. OnePlus sottolinea inoltre che tutti coloro che eseguono l’update potranno rilasciare il proprio feedback per migliorare e ottimizzare alcune aree di sviluppo importanti del sistema.

Leggi anche:  Gearbest: una valanga di smartphone in offerta a prezzi incredibili