Nokia Android
Nokia è pronta al suo nuovo inizio, ecco il primo entry-level avvistato su Geekbench, ma quando arriverà il top di gamma?

Come avevano già preannunciato non molto tempo fa, Nokia è pronta al ritorno in grande stile sul mercato smartphone al prossimo MWC 2017 a Barcellona in febbraio. Quando Microsoft comprò la divisione Devices & Services di Nokia, gettandosi conseguentemente nel mercato smartphone, inserì nel contratto una clausola secondo la quale nessuno smartphone Nokia sarebbe potuto arrivare sul mercato per ben 30 mesi. Il periodo di quarantena è finito lo scorso settembre e dunque il logo della storica azienda finlandese potrà presto tornare a luccicare sulla scocca di nuovi smartphone Android.

Uno dei nuovi device Android targati Nokia è passato apparentemente tra le mani di Geekbench che non ha perso tempo pubblicandone immediatamente i risultati dopo averlo testato approfonditamente col proprio benchmark. Il nome del device, al momento è Pixel, nome evidentemente provvisorio. Secondo Geekbench il primo Nokia della nuova era sarà un entry-level venduto probabilmente a bassissimo prezzo e le caratteristiche lo confermerebbero. Entrando di più nel merito, secondo il benchmark questo nuovo Pixel, sotto la scocca, sarebbe mosso da un chipset Qualcomm Snapdragon 200 dual core a 1.19 GHz coadiuvato da una GPU Adreno 302. Monterebbe inoltre 1 GB di RAM e arriverebbe sul mercato dotato di tecnologia Quick Charge 3.0, oltre che con Android 7.0.1 Nougat preinstallato.

Il Nokia Pixel ha totalizzato, nei test a single core, 404 punti, mentre in quelli multi core, 661. Certamente c’è da rimanere un po’ delusi sia dalle caratteristiche tecniche che dai test nel benchmark, tuttavia stiamo parlando di uno smartphone assolutamente basilare che avrà per target una specifica fascia di utenti e dunque verrà commercializzato ad un prezzo assolutamente molto basso.

Nokia Pixel Geekbench
Ecco i risultati di questo primo avvistamento Nokia su Geekbench

 

Lo scorso settembre un device mid-range della compagnia finlandese dal nome D1C era comparso sullo stesso Geekbench più volte e i suoi test a single core avevano dato come risultato 682 mentre quelli a multi core toccavano i 3229. Questo modello, al contrario del ‘Pixel’, montava una core Snapdragon 430 octa core a 1.4 GHz e una GPU Adreno 505 insieme a 3 GB di RAM con a bordo Android 7.0. 

Da quello che sappiamo sarà la compagnia finlandese HMD Global a sviluppare la parte commerciale di Nokia, mentre per quanto riguarda il settore produzione, la compagnia interessata sarà Foxconn. I partners si aspettano di portare un flagship top di gamma con un display tra i 5,2 e 5,5 pollici ad una risoluzione di 1440 x 2560 al MWC di Febbraio e, mentre la data si avvicina a grandi falcate, siamo certi che i leak e i rumors continueranno in maniera forsennata perché, si sa, Nokia è sempre Nokia.