Tegole solari Tesla grazie a Desperate Housewives

Elon Musk aveva dimostrato sul set di Desperate Housewives come le case possono essere costruite con tegole solari seppur senza che queste siano visibili dall’esterno in quanto tali. I tetti Tesla, dunque, visti/non visti nella popolare serie statunitense, sono in grado di caricare una batteria (smartphone o auto), dare energia all’intera casa e all’auto.

Le tegole Tesla sono da considerarsi leggermente diverse dai soliti laterizi o ardesie con i quali si costruiscono i tetti delle case degli Stati Uniti. Ma creano una vera potenza al modulo fotovoltaico. Sugli effetti, la produzione e il costo non ci sono informazioni.

Le tegole fotovoltaiche sono disponibili in diversi modelli e sono collegati a Tesla. Sono chiamate Home Battery per l’energia di casa. Memorizzano circa 14 kWh e sono dotate di un inverter. La corrente può essere immessa nella rete nazionale o utilizzata per ricaricare un’auto elettrica. Inoltre, più batterie vengono fatte funzionare in parallelo. E ciascun modulo viene attaccata alla parete.

Le tegole solari sono coperte di vetro temperato e sono anche in grado di sopportare la grandine pesante. Il rivestimento è quindi estremamente resistente agli agenti atmosferici. I moduli saranno disponibili dal 2017, sebbene come accennato caratteristiche tecniche e prezzi esatti non sono ancora disponibili.

Il CEO di Tesla, Elon Musk, ha detto solo che i costi saranno relativamente bassi. Il primo power energy da parete dovrebbe comunque essere venduto negli Stati Uniti a partire da dicembre per 5.500 dollari. Una batteria fornirà a una famiglia di quattro persone almeno un intero giorno di elettricità. Già nell’agosto scorso, Musk aveva annunciato questa innovativa soluzione, i cui moduli saranno costruiti in futuro nella fabbrica di SolarCity, a Buffalo, sempre di sua proprietà.