Intel
Intel ha venduto McAfee per 4,2 miliardi di dollari

Intel, dopo un periodo di 6 anni dalla sua acquisizione, ha deciso di rivendere la società specializzata in sicurezza informatica (in particolare antivirus) McAfee. L’azienda è stata acquistata dal fondo di investimento TPG per la modica cifra di 4,2 miliardi di dollari ( circa 3,9 miliardi di euro).

Intel si è sempre detta alla ricerca della massima sicurezza per tutti i propri utenti: « Integrare la sicurezza nel cuore del materiale ». È per questo che nell’ormai lontano 19 agosto 2010 acquistò la società “McAfee” per 7,8 miliardi di dollari. Oggi, a distanza di 6 anni e qualche giorno, il colosso californiano (Stati Uniti d’America) ha deciso di rivendere il 51% delle sue quote societarie ad un fondo di investimenti TPG. Il ricavato complessivo dell’operazione è pari a 4,2 miliardi di dollari (3,9 miliardi di euro), di cui 3 miliardi di dollari (circa 2,7 miliardi di euro) saranno trasferiti nelle casse societarie immediatamente ad affare concluso.

Intel Security, nessun cambio al vertice

Come affermato dallo stesso gruppo, inoltre, nessun cambio dovrebbe intervenire nella dirigenza di “Intel Security” (ex- McAfee), almeno per il momento. Quindi, sostanzialmente, le cose dovrebbero rimanere identiche rispetto al passato, con un esclusivo cambio formale nella proprietà.

La strategia intrapresa dalla società con sede a Santa Clara (California – Stati Uniti d’America) nel 2010, quindi, pare non aver funzionato. L’azienda, infatti, contava di implementare numerose funzionalità di sicurezza nei suoi prodotti, ma così non dev’essere stato. Diversi cambiamenti di strategia e al vertice della direzione dopo, il gigante ha deciso di rivedere il suo piano iniziale, vendendo le sue quote, ma rimanendo comunque in collaborazione.

Staremo a vedere quali saranno le mosse intraprese da Intel nel prossimo futuro e se quest’ultima riuscirà a colmare il vuoto lasciato nel settore sicurezza da questa importante cessione. Per ulteriori novità ed informazioni sulla vicenda, stay tuned su Tecnoandroid.it!