BigG non ci sta a perdere la la sfida sull’autonomia contro il suo principale concorrente: Google Chrome sfida Microsoft Edge puntando sui miglioramenti avvenuti nell’anno appena trascorso.

Come si evince dal video, Google cerca di fare il verso a Microsoft, la quale ha pubblicato un video in cui confronta l’autonomia del suo web browser, Edge, contro quello dei suoi principali concorrenti.

Google riprende le modalità di esecuzione del video di Microsoft. Due tablet Surface (al posto di 4, ndr), due differenti versioni del browser Chrome a confronto. Nello specifico ad essere prese in esame sono la versione 46 e 53 del browser di Google.

Proprio grazie all’ultimo aggiornamento alla versione Chrome 53 nel ramo desktoppossiamo godere di una rinnovata interfaccia in Material Design. Inoltre, proprio come si evince dal video, l’autonomia è migliorata nettamente rispetto ad appena un anno fa.

E’ sull’autonomia il terreno su cui Google Chrome sfida Microsoft Edge, con i tangibili progressi delle nuove versioni di Chrome desktop

Rispetto alla versione 46 il browser Chrome in riproduzione continua di un video su Vimeo guadagna 2 ore e 12 minuti di autonomia. In totale il Surface è riuscito a riprodurre il video per 10 ore e 39 minuti: abbastanza per vedere la trilogia di Matrix tutta d’un fiato!

Ovviamente il vero confronto sarebbe stato quello di paragonare Chrome contro Edge, ma il confronto diretto è un terreno pieno di insidie. Chrome, stranamente, sarebbe svantaggiato in una sfida diretta proprio sul maggiore dei servizi di Google, Youtube.

L’assenza della decodifica hardware per i filmati in VP9 (codec standard di upload di Youtube, ndr) su Chrome penalizzerebbe molto il browser di Google. Infatti la decodifica dei video viene svolta tutta via software, utilizzando pesantemente la CPU. Microsoft Edge invece supporta la decodifica hardware (a patto di avere una scheda grafica che la supporti, ndr), ottenendo risultati decisamente migliori.

Non è un caso che il servizio su cui è stato effettuato il test sia proprio Vimeo, che utilizza la codifica H264. Probabilmente con questi presupposti la sfida sarebbe davvero equa e ci darebbe un reale indicatore della bontà dei due browser.

Google Chrome sfida Microsoft Edge ma per ora nessuno dei due la spunta da vincitore, almeno per questa volta. Appuntamento al prossimo confronto, nell’eterna lotta tra Google e Microsoft.