Android Wear 2.0 Google concorso
Se vi sentite artisti o volete solo provare a vincere il premio finale, non esistate: c’è tempo fino al 15 Settembre per inviare le vostre candidature!

Google in collaborazione con Paper Magazine indice un concorso per le nuove Watch Faces di Android Wear 2.0 che debutterà durante l’autunno insieme ai suoi nuovi Smartwatch sviluppati completamente in proprio.

L’arrivo dell’autunno porta con se tante cose: la fine dell’estate e la ripresa dei ritmi lavorativi/scolastici, le foglie cadute dagli alberi e portate via dal vento, ma a livello globale il fermento è sempre altissimo per le tanto attese Fashion Weeks.

Proprio per celebrare l’evento Google ha indetto questo concorso. I partecipanti potranno inviare la loro candidatura entro il 15 Settembre tramite Instagram. Le foto pubblicate dovranno essere ovviamente di bozze e/o disegni per le Watch Faces che Google potrebbe inserire all’interno di Android Wear 2.0, update che dovrebbe debuttare in autunno insieme ai nuovi Smartwatch della casa: Angelfish e Swordfish.

Android Wear 2.0 porterà con se tante nuove funzionalità, ma anche l’occhio vuole la sua parte

Per partecipare al concorso bisogna postare le foto sul proprio account Instagram ed inserire due hashtags, #WearWhatYouWant e #AndroidWear. Per sapere tutti i dettagli del concorso andate sulla pagina ufficiale di Paper Magazine.

I 5 finalisti che si contenderanno il Gran Premio avranno diritto ad uno Smartwatch Huawei (nelle versioni Classic, Elegant or Jewel) e due cinturini MODE. Il finalista che si aggiudicherà il Gran Premio avrà diritto ad uno smartwatch Huawei e la possibilità di volare a Parigi ed attendere la Fashion Week da protagonista. Albergo pagato per 4 notti completo di pasti, trasporti e 3 sessioni di mentoring via Hangouts con i giudici, più un pranzo con un rappresentate di Google.

Insomma, davvero una ghiotta occasione per chi è interessato al mondo della moda ma anche ad Android Wear 2.0. E chissà che tra di voi non si nasconda il vincitore di questo concorso: tentare non costa nulla!