cane abbandonato
Grazie a Pokemon Go salvato un cane abbandonato e un gran numero di criceti

La adozione di un cane abbandonato è un gesto nobile e che ripaga di meravigliose sensazioni. Una storia per fortuna a lieto fine ha per protagonista Pokemon Go, il gioco per smartphone diventato il grande fenomeno del momento.

Negli Stati Uniti, presso la cittadina di Lufkin in Texas, due ragazze Kaitlin Kouts e Tiffany Revay – nel corso di una passeggiata alla ricerca di Pokemon da catturare, e più precisamente di un Jigglypuff nascosto in un cespuglio, hanno trovato un cane abbandonato, triste e ferito. Il povero cucciolo, hanno spiegato, “si trovava adagiato vicino a un albero e un sacco dell’immondizia e non poteva muoversi. Il muso sanguinava, sembrava soffrisse molto, abbiamo scoperto come una delle sue zampe anteriori fosse fratturata. Le sue gengive risultavano molto pallide, con chiazze blu, così come anche le orecchie”.

La coppia di amiche ha quindi cominciato a chiedere informazioni al vicinato, per indagare se il cane non fosse fuggito da qualche limitrofa abitazione ma poi è stata aiutata da un fattorino addetto alle consegne delle pizze, che è riuscito fornire la prima ed essenziale assistenza al cane. Tranquillizzato e stabilizzato, il cucciolo è stato in seguito trasportato presso una vicina clinica veterinaria dove sono state fornite tutte le cure del caso e dove ora si trova in attesa di un intervento per ridurre la frattura alla zampa. Una volta definitivamente guarito sarà reso adottabile e pronto, quindi, per ricevere l’amore di una nuova famiglia.

Grazie a Pokemon Go si sono moltiplicate anche le notizie positive relative a ritrovamenti e salvataggi di animali e dopo l’accudimento di cani in rifugi e il salvataggio di un elevato numero di criceti, il videogioco – sviluppato da Niantic per iOS e Android e creato con la collaborazione di Game Freak, The Pokemon Company e Nintendo – questa volta è tornato utile per recuperare un cucciolo di cane abbandonato e ferito.