hexlock app

HexLock è un’applicazione per proteggere lo smartphone, impedendo l’accesso indesiderato ad applicazioni e contenuti multimediali. Uno strumento molto utile e – soprattutto – gratuito.

Al momento, il sistema operativo Android non implementa, nativamente, il blocco dei singoli applicativi. L’utilizzo di pattern, impronta digitale oppure PIN è limitato alla protezione globale del terminale. Questo, una volta sbloccato, è completamente vulnerabile. Per sopperire a questa mancanza, esistono diverse soluzioni gratuite ed a pagamento.

Hexlock ha attirato la nostra attenzione perchè è un applicativo totalmente gratuito che consente di proteggere la singola applicazione, sia con l’ausilio di un PIN che con l’utilizzo dell’impronta digitale. A rendere interessante l’app è la moltitudine di opzioni offerte. Ad esempio, è possibile creare diversi profili che consentono di scegliere – in base alla situazione – quali applicativi bloccare.

Dopo una breve configurazione iniziale, basata sostanzialmente sul’inserimento di un codice personale, sarà possibile personalizzare i propri profili (casa, lavoro, scuola e tutti quelli che riterrete più confacenti alle vostre esigenze) ed attivarne uno. Per ogni modalità, sarà l’utente a scegliere quali applicazioni bloccare e quali lasciare libere. Rimane fondamentale, per questo è attiva automaticamente, il blocco della sezione “impostazioni”. Solo in questo modo, è impossibile rischiare che un malintenzionato disinstalli Hexlock o gli tolga i diritti di amministratore del terminale.

Un’altra funzionalità interessante di questo servizio di protezione è la possibilità di “nascondere” foto e video che desideriamo lasciare privati. Dopo averli selezionati, questi saranno accessibili solo da Hexlock e spariranno dalla galleria dello smartphone.

Hexlock è molto intuitiva

Dalle impostazioni dell’applicazione è possibile decidere di:

  • Cambiare PIN;
  • Attivare il riconoscimento delle impronte digitali;
  • Personalizzare il colore della schermata di blocco;
  • Scegliere per quanto tempo un’app, appena sbloccata e poi chiusa, possa rimanere accessibile;
  • Concedere o togliere i permessi di amministratore ad Hexlock;
  • Impostare l’app in modo che riconosca i diversi Wi-Fi e cambi automaticamente il profilo da utilizzare;
  • Attivare le notifiche che “consigliano” il blocco di ogni nuova applicazione installata.

Hexlock si attiva automaticamente all’accensione del terminale ed ha un ritardo di avvio di circa 5-6 secondi. Per questo motivo, è consigliabile affiancarlo comunque ad un blocco generale dello smartphone tramite PIN. L’applicazione è totalmente gratuita, a patto di sopportare qualche annuncio pubblicitario assolutamente non invasivo. Ad ogni modo, se deciderete di premiare gli sviluppatori, e liberarvi anche degli ADS, il costo è di 1,21€. Si può scaricare direttamente sul Google Play Store a questo indirizzo.