Snapchat
Secondo i dati pubblicati da Bloomberg, Snapchat gestisce la visualizzazione di circa 10 miliardi di video ogni giorno.

Secondo un report pubblicato da Bloomberg, Snapchat – il servizio di messaggistica istantanea per smartphone e tablet – è arrivato a gestire la visualizzazione di circa 10 miliardi di video ogni giorno raddoppiando, in meno di un anno, i risultati precedentemente conseguiti.

Le prestazioni di un servizio vengono valutate in base ai numeri che esse sono in grado di produrre. E se fino a ieri Facebook risultava il social network più popolare e redditizio della rete, con i suoi 1,65 miliardi di utenti attivi al mese, ora Snapchat è pronto a sottrargli corona e scettro grazie all’ultimo traguardo raggiunto.

Sebbene Mark Zuckerberg possa contare su un pubblico piuttosto eterogeneo, le statistiche rivelano come Snapchat sia – almeno per adesso – la piattaforma più “giovane” del mondo. Infatti, quasi il 60% degli iscritti ha un’età compresa tra i 16 e i 24 anni; l’86% ha meno di 35 anni; e, soltanto in Italia, l’83% dei seguaci rientra nella fascia che include utenti dai 15 ai 18 anni.

Il sociologo Giovanni Boccia Artieri, docente presso l’Università di Urbino, ritiene che il segreto del successo vada riscontrato nel fatto che l’applicazione “segni la fuoriuscita dalla logica pura dei social network, dove tutti i contenuti sono permanenti e tendono, sempre di più, all’impersonalità. Non è una semplice chat perché, attraverso le Storie, offre a tutti un canale di comunicazione da uno a molti“. Dunque, il servizio si avvale di una peculiarità che lo rende unico nel suo genere, ovvero l’autoeliminazione di foto e clip che vengono conservati sul server per un lasso di tempo limitato della durata di 24 ore.

Snapchat soddisfa il crescente bisogno di una comunicazione più intima, rispetto ai classici social network e, al tempo stesso, più ricca di una normale chat. Inoltre, coglie il boom della condivisione creativa di foto e video” ha spiegato Christine Boyle, analista presso l’osservatorio di ricerca internazionale eMarketer. La piattaforma, semplice da usare, consente ai propri iscritti di comunicare divertendosi, senza doversi curare della qualità dei contenuti condivisi.