Ulefone Paris X

Con il suo design sottile e specifiche equilibrate, Ulefone Paris è a ragione il miglior dispositivo targato del brand cinese di questo fruttuoso e brillante 2015. Con un costo accessibile, questo device ha sbaragliato la concorrenza, sebbene all’orizzonte si fa strada un altro smartphone degno di nota. Si chiama Paris X ed ha tutte le carte in regola per fronteggiare i grandi ben più noti.

Paris X condividerà esattamente lo stesso aspetto con l’originale e omonimo smartphone, oltre alla maggior parte delle specifiche relative ai due 2 modelli disponibili. Tra queste, un display da 5 pollici 720p, 2 GB di RAM e 16 GB di storage espandibile tramite schede microSD fino a 32 GB, batteria 2250mAh, 5MP fotocamera frontale e Android 5.1 Lollipop come sistema operativo.

Dal canto suo, Paris X sarà dotato di quad-core chipset MTK6735 64 bit con velocità di 1 GHz, rispetto ai MTK6753 64 bit octa-core a 1,3 GHz chipset utilizzati sull’originale Ulefone Parigi. Inoltre, la fotocamera posteriore di Paris X adotterà una Sony IMX166 da 8 megapixel, un downgrade rispetto a quella di Ulefone Paris da 13 mp OV13850 di risoluzione.

Leggi anche:  Ulefone: presentati ufficialmente il nuovo MIX ed il T1 Premium Edition

Con un esiguo abbassamento delle caratteristiche tecniche di questo nuovo device, Ulefone manterrà solo una differenza di prezzo tra le diverse versioni. Ulefone Paris X, infatti, sarà disponibile a 119.99 dollari (circa 100 euro), pochi dollari/euro in meno rispetto alla versione “originale”. Dopo l’ultimo top di gamma, il Be Touch 3, proposto ad un prezzo di 199 dollari, circa 182 euro, l’azienda ora sembra essere pronta a proporre questa nuova versione.

Il brand cinese, dunque, ci riprova ma con un hardware meno prestante. Probabilmente una versione che, per prestazioni, mira a raggiungere un pubblico di consumatori sensibili al prezzo. Ulefone Paris X sarà disponibile all’acquisto nelle prossime settimane.