asus zenfone go

Nel corso del 2015 Asus ha deciso di incrementare il numero di dispositivi appartenenti alla serie ZenFone con nuovi modelli: ZenFone 2, ZenFone 2 Laser, ZenFone Go e ZenFone Selfie. Dopo aver visto in precedenti recensioni gli altri prodotti, eccoci con il parlare dell’Asus ZenFone Go

Asus ZenFone Go: la recensione

asus zenfone go

L’Asus ZenFone Go è uno smartphone da 5 pollici, ma a dispetto degli altri dispositivi della stessa serie, presenta caratteristiche tecniche leggermente inferiori alla media a cui siamo solitamente abituati. Curiosi di conoscerlo da vicino? scopritelo assieme a noi nella recensione completa.

Unboxing

Il dispositivo presenta un confezione perfettamente in linea con quella di tutti gli altri smartphone Asus, all’interno della scatola originale troviamo (oltre che lo smartphone): cavo microUSB-USB per la ricarica o il collegamento al computer, alimentatore da parete, cuffiette per ascoltare la musica e parlare in mobilità, tutta la manualistica per imparare ad utilizzare l’Asus ZenFone Go. 

Estetica

asus zenfone go

Se nei vari Asus ZenFone 2 e Asus ZenFone 2 Laser avevamo apprezzato una scocca in materiale molto simile al metallo e alla gomma, ecco che con l’Asus ZenFone Go, l’azienda ha voluto volgere la propria attenzione alla classica plastica, in particolare opaca e liscia (sulla cover posteriore dello smartphone).

L’Asus ZenFone Go presenta un display da 5 pollici, pertanto le dimensioni sono perfettamente nella media: 144.5 x 71 x 9.98 millimetri, per un peso complessivo, batteria rimovibile inclusa, di 135 grammi. Indubbiamente può essere portato in una tasca dei pantaloni o in una borsetta, senza ingombrare o sentire anche lontanamente il suo peso. Lo stesso discorso vale per l’utilizzo con una mano, il dispositivo, date le ristrette dimensioni, può anche essere utilizzato con una sola mano, senza particolari problemi.

La cover posteriore, come già detto, è di plastica bianca opaca (non si vedranno le ditate) ed è completamente rimovibile (fate attenzione che si rimuove anche tutto il bordo dello smartphone), per questo motivo, quindi, la batteria si può sostituire in autonomia e le sim vanno inserite direttamente nella back cover.

Unica pecca, se proprio dovessimo cercarne una, riguarda il non aver un buon “grip”, ovvero la cover è veramente scivolosa se avete le mani sudate o leggermente bagnate, ma anche facile da sporcare se non le avete tanto pulite.

Hardware

L’Asus ZenFone Go presenta un display da 5 pollici LCD IPS con risoluzione a 1280 x 720 pixel. La scelta di puntare su una tecnologia IPS è dettata da vari motivi: qualità inferiore e di conseguenza prezzo di vendita inferiore, ma sopratutto bassi consumi. Nonostante ciò, la qualità complessiva dello schermo risulta essere più che buona, il touchscreen funziona perfettamente ed i colori sono abbastanza bilanciati. Unica pecca, forse, riguarda il “calore”, forse i colori sono troppo spenti.

Lo smartphone integra un processore MediaTek MT6580, quad-core con frequenza di clock a 1.3GHz, accoppiato con una GPU Mali. Essendo un prodotto destinato alla fascia medio/bassa del mercato, le nostre aspettative erano piuttosto risicate. I risultati, tuttavia, sono stati più che soddisfacenti, ha totalizzato 20’448 punti su AnTuTu, ma sopratutto è riuscito, seppur con qualche difficoltà, ad eseguire anche titoli più elaborati come Asphalt 8 o gaming intenso. La fluidità non era il suo punto di forza, ma è comunque riuscito ad eseguirli.

L’Asus ZenFone Go è Dual SIM, ovvero permette l’integrazione di due differenti SIM, in particolare microSIM, di altrettanti operatori telefonici. A “soli” 150 euro (prezzo di vendita), inoltre, è possibile anche navigare in 4G LTE, sfruttando la più alta velocità di navigazione attualmente disponibile in Italia. Essendo uno smartphone commercializzato in Italia, segnaliamo la piena compatibilità con tutte le frequenze italiane.

Leggi anche:  Asus ZenFone 3 Max ad un prezzo irrinunciabile su Amazon Italia

Concludono le specifiche tecniche ben 2GB di RAM, connettività WiFi, GPS e bluetooth.

Fotocamera

Il dispositivo integra un componente principale da 8 megapixel, con registrazione FullHD e flash LED, accompagnato da un secondario da 2 megapixel e registrazione in HD.

Gli scatti realizzati con  l’Asus ZenFone Go sono risultati essere discreti, non eccelsi, ma sicuramente nella media per una fotocamera da 8 megapixel. Un confronto con il fratello Asus ZenFone 2 Laser sarebbe impari, ricordiamo infatti la presenza della tecnologia laser per una migliore messa fuoco (da qui il nome Laser).

Come è possibile osservare dai test inseriti poco sotto, lo smartphone si è comportato perfettamente in condizioni di grande luminosità, all’aria aperta, mentre ha avuto alcune difficoltà all’interno delle abitazioni (al chiuso). Il flash illuminava l’immagine, ma non sempre ha permesso una messa a fuoco nitida e la riproduzione di colori “perfetti”.

Software e Memoria

L’Asus ZenFone Go viene commercializzato con sistema operativo Android 5.1, ma sopratutto con installata la ZenUi, ovvero l’interfaccia utente proprietaria Asus. La personalizzazione è massima, siamo rimasti piacevolmente sorpresi dalle grandissime possibilità offerte nell’utilizzo della ZenUi, ad esempio è possibile modificare i caratteri, cambiare le icone, cambiare i colori dei caratteri e davvero molto ancora.

Di pre-installato è possibile trovare diverse applicazioni, più o meno interessanti, che non appesantiscono la memoria interna. Ricordiamo infatti che lo smartphone integra 8/16GB di memoria interna occupati circa da un 25-30% dal sistema, ma con la possibilità di installare una microSD esterna per ampliare la memoria complessiva.

Se state cercando uno smartphone che vi permetta di personalizzare i menù, installare temi ed aver pre-installate moltissime utility, sappiate allora che lo ZenFone Go fa sicuramente al caso vostro.

Batteria e Connettività

asus zenfone go

Dopo aver testato lo smartphone per quasi due settimane, sottolineiamo la “perfezione” dell’antenna, mai abbiamo riscontrato problemi nella ricezione del segnale, anche in condizioni estreme, come in aperta campagna. Lo stesso discorso vale per la connettività bluetooth, WiFi e GPS.

La batteria, da 2’070 mAh, potrebbe apparire a prima vista come insufficiente per un utilizzo medio-intenso dello smartphone. Tuttavia, essendo consapevoli di aver tra le mani un prodotto con display LCD IPS e processore MediaTek, ci siamo accorti di riuscire a raggiungere quasi i due giorni di utilizzo consecutivi. Il nostro utilizzo è sempre stato di: chiamate per circa 1 ora, messaggistica istantanea intensa, navigazione in rete frequente e connessione dati sempre attiva. Naturalmente, nel momento in cui abbiamo iniziato a giocare più intensamente, la durata è scesa ad un giorno complessivo. In poche parole, se siete tra coloro che utilizzano assiduamente lo smartphone, non dovreste aver problemi a raggiungere la sera

Conclusioni

asus zenfone go

In conclusione l’Asus ZenFone Go è sicuramente un buon smartphone se considerato entro la fascia di mercato entro cui Asus l’ha relegato. I 150 euro a cui, in media, viene commercializzato sono “sufficienti” per le prestazioni offerte.

Di seguito i nostri pro/contro e la recensione completa.

Asus ZenFone Go

Asus ZenFone Go
7.5

Display

7.0/10

Processore

7.0/10

Fotocamera

7.5/10

Batteria

7.5/10

Software

8.5/10

Pro

  • Prezzo
  • Software
  • 4G
  • 2GB di RAM

Contro

  • Display
  • Processore non troppo performante