android

Uno studio condotto da alcuni ricercatori dell’Università di Cambridge ha rivelato come l’87% dei dispositivi Android sia afflitto da problemi di sicurezza.

Lo studio sulla sicurezza degli smartphone Android svolto dall’Università di Cambridge e finanziato in parte da Google, ha rivelato dei dati davvero molto negativi e preoccupanti. Secondo i ricercatori l’87% dei dispositivi  avrebbero gravi problemi relativi alla sicurezza. Questa ricerca è stata realizzata grazie a 20.000 utenti che hanno installato l’app Device Analyzer, lasciandola in esecuzione durante il normale utilizzo quotidiano è stato possibile raccogliere i dati in questione. Le responsabilità di questi problemi sembrano ricadere tutte sui produttori dei telefoni, colpevoli del tardivo rilascio delle patch risolutive contro le vulnerabilità scoperte.

Una situazione davvero preoccupante

La situazione però è tutt’altro che positiva anche per i device Nexus, che sono risultati i più sicuri, ma hanno comunque totalizzato un punteggio di solo 5,2 su 10, non sufficiente per definirli dei dispositivi attenti alla sicurezza. A scendere nella classifica troviamo poi LG che ha raggiunto 4 punti, Motorola con 3,1, mentre marchi come Samsung, Sony, HTC e Asus sono tutti sotto il punteggio di 3 punti.

Leggi anche:  Pokémon GO, dal 20 novembre non funzionerà più su questi smartphone

Questa situazione dovrebbe allarmare sia Google, visto che i suoi dispositivi non sono certo esenti da vulnerabilità, sia i produttori, che probabilmente sottovalutano questo aspetto non concentrando le giuste energie per inviare aggiornamenti tempestivi che risolvano le falle di sicurezza.

Visti anche i recenti malware scovati in queste ultime settimane, noi ci auguriamo che arrivi presto un cambio di rotta, con l’obiettivo di aumentare la sicurezza del sistema operativo. Nel frattempo se volete sentirvi “più sicuri” potreste scegliere un buon antivirus. Proprio qualche giorno fa vi abbiamo parlato in questo articolo dei migliori software antivirus disponibili per Android.

Voi cosa pensate di questa situazione? Credete che Google e i produttori di smartphone si debbano concentrare di più contro le vulnerabilità che affliggono il sistema operativo? Fateci sapere la vostra opinione tramite il box dei commenti qui sotto.