maxresdefault

Con l’arrivo degli smartphone, Samsung è stata in grado di scalzare altre storiche aziende da decenni presenti sul mercato e annoverate come colossi del settore. Si pensi alla Nokia o alla Motorola.

Ormai ‘stracciate’ dalla multinazionale coreana, ma anche dalle altre asiatiche: la connazionale Lg e le cinesi Huawei e Xiaomi. Nomi fino a qualche tempo fa sconosciuti o di poco peso, ma che ormai dominano il mercato del mobile. Ma ora la compagnia americana punta anche a diventare una grande di un altro settore: quello audio. E addirittura, secondo indiscrezioni, vorrebbe arrivare a lavorare per Hollywood.

Per far ciò Samsung ha chiesto l’aiuto di un veterano del settore, il progettista in campo audio-diffusione Allan Devantier, della Harman International. Devantier per Samsung avrebbe istituito un laboratorio audio a Santa Clarita, in California. Motivo? Proprio perché ritiene che Samsung debba avvicinarsi niente meno che a Hollywood, se vuole che le proprie aspirazioni di business nel campo dell’audio siano prese sul serio.

Non bisogna ritenere questo accostamento qualcosa di strano. Del resto, basta ricordare che Samsung dispone già di un fiorente business riguardante la televisione. E ciò è un ottimo trampolino di lancio per le nuove straordinarie ambizioni nel campo audio del colosso coreano.

Leggi anche:  Samsung fa provare per un mese il Galaxy agli utenti che hanno iPhone

Il portale Financial Review riporta che l’impianto potrebbe essere utilizzato anche per riprogettare moduli fonici già esistenti per la televisione, mediante software al fine di cercare di ri-equalizzare l’uscita audio.

Vediamo se Samsung raggiungerà questo nuovo traguardo. Nel frattempo, ha annunciato l’uscita di nuove e molto potenti cuffie wireless. Un primo passo verso un settore, quello dell’audio, nel quale il colosso coreano pure punta ad essere tra i primi. E chissà se il sodalizio tra la multinazionale specializzata nella telefonia e la fabbrica dei sogni del cinema americano qual è Hollywood, andrà davvero in porto.