Wireless Armour
Wireless Armour

Portare un telefono in tasca tutto il giorno può sembrare innocuo, ma i ricercatori hanno finalmente le prove. Ovvero quelle che collegano i dispositivi mobili alla diminuzione della fertilità negli uomini. Attenzione maschietti, dunque, a dove mettete il vostro smartphone.

Se, quindi, la teoria secondo la quale i telefoni sono in grado di danneggiare lo sperma è molto dibattuta, è di questi giorni il lancio di una linea di intimo che proteggerà gli uomini dalle radiazioni. Preoccupato e attento a questo determinante aspetto della salute della popolazione maschile, il fantasioso Joseph Perkins ha creato una gamma di slip per uomo dotata di una “gabbia” d’argento per proteggere il membro maschile dalle radiazioni.

All’apparenza biancheria intima, ma dotata di una vera e propria “armatura” che contiene una maglia d’argento nel tessuto (che ricorda un po’ le protezioni dei cavalieri medievali). Questa protezione è in grado di proteggere contro il 99,9 per cento della radiazione elettromagnetica, emessa da dispositivi come smartphone, tablet e laptop.

Tuttavia, i ricercatori non sono concordi sul fatto che siano proprio questi dispositivi a causare problemi di fertilità. “Come per tante persone, l’uso dello smartphone e del computer portatile è aumentato notevolmente negli ultimi anni, il che mi ha fatto capire che mi stavo esponendo a grandi quantità di radiazioni elettromagnetiche, per lo più centrata verso l’inguine“, ha spiegato l’inventore della linea di intimo. “Grazie al mio background di fisica, sapevo che ci deve essere un modo per proteggere dalle radiazioni elettromagnetiche con una soluzione semplice“.

Leggi anche:  Honor V10, ecco le foto reali dello smartphone più conveniente del momento

Descritte da Richard Branson, Ceo di Virgin Group, come “mutande per supereroi“, la biancheria intima creata, sviluppata e prodotta a Londra si chiama Wireless Armour. La tecnica utilizzata per realizzare la maglia si chiama Faraday dal nome del suo inventore Michael Faraday. Le gabbie da lui sviluppate erano utilizzate per proteggere dalle interferenze, bloccando la corrente. Per avere un’idea, i sistemi in parlamento, nelle banche e i server di borsa sono protetti da questa tecnologia.

Wireless Armour, dunque, si presenta come una grana di sottili fili di argento tessuti nel cotone durante la fase di produzione. Questa rafforza la biancheria intima, ma la rende anche antimicrobica, proteggendo le parti intime dai batteri e dai cattivi odori.

https://www.youtube.com/watch?v=9H8l7jm0G6Q

Due i modelli prodotti: aderenti e semi-aderenti. E due anche le versioni proposte: una che protegge dalle radiazioni ed è provvista di tasche anteriori e posteriori e un modello che fornisce la sola protezione sulla parte anteriore del corpo.

Per finanziarne la produzione, Perkins aveva lanciato una campagna su Indiegogo proprio lo scorso anno. Ed ora, finalmente, sono in vendita. Il costo si aggira intorno alle 24 sterline (circa 40 euro) per la versione “base” e 35 sterline (60 euro) per il modello ultraprotettivo.