samsung galaxy

Si sente tanto parlare dei top di gamma del colosso coreano, la line up dei Samsung Galaxy S, con gli ultimi arrivati S6 ed S6 Edge a chiudere il cerchio fortunato avviato nel lontano 2010. Vi siete mai chiesti però cosa indichi la lettera S nel nome dei vari dispositivi?

Contrariamente a quanto si possa pensare, la scelta della lettera che caratterizza i vari dispositivi Samsung Galaxy non è affidata al caso, ma anzi sta ad indicare una precisa strategia ideata dalla compagnia. No, la S non sta ad indicare Samsung. Nel 2011, il colosso coreano rilasciò un comunicato stampa in cui si esplicava proprio questa nuova scelta da parte dell’azienda. Un estratto di questo comunicato ci spiega la scelta di alcune precise lettere dell’alfabeto con relativo significato:

  • “S” (Super Smart) – indica i veri e propri top di gamma dell’azienda. Questa lettera viene usata solo sui flagship presentati ogni anno, i Samsung Galaxy S.
  • “R” (Royal / Refined) – categoria di modelli premium, combinazione di potenza, performance e produttività pensata per tutti quelli che vogliono essere definiti dalla tecnologia che trasportano.
  • “W” (Wonder) – alta qualità, modelli strategici, perfetti per tutti quelli che cercano un connubio tra stile e performance.
  • “M” (Magical)  – dispositivi dalle buone performance a prezzo economico.
  • “Y” (Young) – dispositivi di fascia bassa pensati per i mercati emergenti o per i giovani che non possono permettersi dispositivi costosi.

Questo significa che se avete appena acquistato l’ultimo top di gamma del colosso coreano, siete ora in possesso di un Samsung Galaxy Super Smart 6. Di sicuro un nome che si fa ricordare, non trovate? Questo comunicato risale comunque al 2011, e molti di questi modelli sono ormai finiti nel dimenticatoio.